Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Tirrenia / Piazza Belvedere

Vigile aggredito, Confcommercio: "La strada intrapresa è quella giusta"

L'agente della Polizia Municipale era stato ferito da un senegalese con un bastone durante un controllo per reprimere il commercio abusivo in Piazza Belvedere, spesso affollata da numerosi venditori fuori regola

Il direttore di Confcommercio Pisa Federico Pieragnoli

Piena solidarietà da parte dei rappresentanti di Confcommercio al vigile urbano aggredito e ferito venerdì sera a Tirrenia nel corso di un'operazione contro il commercio abusivo di prodotti contraffatti.
“Il blitz anti-abusivi di Tirrenia - afferma il direttore di Confcommercio Pisa Federico Pieragnoli - rappresenta per noi un duro, per quanto isolato, colpo inferto al fenomeno dell'abusivismo commerciale ed è comunque un segnale inequivocabile che la città non si è completamente arresa ai numerosi protagonisti di questo commercio diffuso, invadente, criminale. Oltre 800 oggetti contraffatti sequestrati, per un valore di 15.000 euro, rappresenta forse una goccia nel mare, una goccia capace tuttavia di invertire una certa consolidata tendenza alla rassegnazione e all'impotenza. Gli ultimi dati ci dicono che in Toscana i reati di contraffazione sono aumentati del +509,8%, a conferma che le nostre denunce e quelle degli imprenditori erano più che fondate. Ci teniamo a esprimere la nostra solidarietà all'agente ferito e riconosciamo agli uomini della polizia municipale, e allo stesso sindaco Filippeschi, la bontà e l'efficacia di questa operazione. Sarà tuttavia necessaria una lotta senza quartiere per far retrocedere l'abusivismo commerciale dalle zone più calde della città e per limitarne gli affari. Ma l'operazione di venerdì notte rappresenta senza dubbio un inizio da cui partire”.

"Come Sindacato Balneari - fa eco Fabrizio Fontani, consigliere Sib Confcommercio - siamo da sempre impegnati sul fronte del rispetto della legalità e riconfermiamo il pieno sostegno all'azione dell'amministrazione comunale e al sindaco Filippeschi su questo complesso e delicato fronte”.


Interviene sulla vicenda anche la Fiva (Federazione Italiana Venditori Ambulanti) con il suo presidente Franco Palermo, soddisfatto della decisa azione di contrasto ai venditori abusivi. "Fa riflettere la reazione scomposta e violenta del senegalese, nonostante si trovasse di fronte ai rappresentanti della legge - sottolinea Palermo - crediamo che operazioni di questo tipo, ripetute nel tempo e nelle zone principali della città, compreso il mercato di via Paparelli, possano rappresentare efficacemente un'azione di contrasto vero a questo illegale e criminoso traffico di prodotti contraffatti. E' necessario continuare su questa strada, perchè un segnale forte in questa direzione va lanciato non solo ai venditori abusivi ma anche all'intera cittadinanza”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigile aggredito, Confcommercio: "La strada intrapresa è quella giusta"

PisaToday è in caricamento