Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Porta Nuova / Via Montelungo, 70

Colorificio, i vigili del fuoco: "No all'uso di nostre squadre per l'ordine pubblico"

Nell'esprimere solidarietà ad associazioni e cittadini coinvolti nel sequestro dell'edificio di via Montelungo, l'Unione Sindacale di Base condanna fermamente l'impiego dei vigili del fuoco in azioni di ordine pubblico

Mai più vigili del fuoco impiegati in azioni inerenti l'ordine pubblico, come lo sgombero dell'ex colorificio di via Montelungo. E' la posizione espressa dal Coordinamento Regionale Toscano dell'Unione Sindacale di Base dei vigili del fuoco che esprime massima solidarietà a cittadini e associazioni coinvolti
nello sgombero dell ex-colorificio a Pisa. "La manifestazione di sabato scorso a Pisa - affermano Lorenzo Biagini e Claudio Mariotti dell'Usb - ha dimostrato, se ancora ce ne fosse bisogno, la bontà ed il valore sociale del progetto portato avanti da volontari ed associazioni nell'area occupata dell'ex-colorificio".

"Lo sgombero forzato, disposto e diretto dalle forze dell'ordine, al quale è stata fatta partecipare anche una squadra vigili del fuoco - aggiungono - non riscuote la nostra approvazione nè tanto meno il nostro appoggio. Di tutto ciò chiederemo conto ai nostri vertici e al prefetto perché i vigili del fuoco non devono partecipare a queste azioni che non rientrano nella nostra cultura sociale. Esprimiamo dunque solidarietà e ci dissociamo da operazioni passate, presenti e future che
coinvolgano le squadre dei vigili del fuoco in interventi inerenti l'ordine pubblico. Ribadiamo invece con forza il valore sociale e l'utilizzo del corpo nazionale vigili del fuoco - concludono dal sindacato - solo ed esclusivamente per interventi di soccorso tecnico urgente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colorificio, i vigili del fuoco: "No all'uso di nostre squadre per l'ordine pubblico"

PisaToday è in caricamento