Venerdì, 25 Giugno 2021
Economia

Win, il wireless al servizio della salute, raccoglie investimenti per 800 mila euro

I Soci di IAG entrano con 600 mila euro nel capitale dello spin-off della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa che con le sue innovative tecnologie medicali porta la cura del paziente in una nuova era - SICI (Fondo Toscana Innovazione) ne investe altri 200 mila

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Un gruppo di business angel soci di Italian Angels for Growth (IAG - https://www.italianangels.net ) e la sgr SICI che gestisce il Fondo Toscana Innovazione (https://www.fondisici.it ) ha nei giorni scorsi portato a termine l'operazione di investimento in WIN (Wireless Integrated Network - https://www.winmed.it ), innovativa società che sviluppa tecnologie medicali wireless destinate a rendere più efficiente, più economico e meno invasivo il controllo dei parametri fisiologici di un paziente.

Molto soddisfatto il giovane Presidente di WIN Antonio Mazzeo: "L'ingresso in azienda di due investitori come Italian Angels for Growth e SICI è un riconoscimento per la nostra idea imprenditoriale, ma anche per le nostre competenze e la nostra professionalità. Il nuovo assetto societario e la presenza nel consiglio di amministrazione dell'Ing. Antonio Leone di IAG, uno dei manager di maggiore fama nel settore biomedicale, ci permetterà senza dubbio di velocizzare il raggiungimento dei nostri obiettivi a medio e lungo termine: sviluppare l'azienda, continuare ad assumere giovani talenti, pur in un momento così difficile per la crisi economica in atto, ed essere pronti a breve ad aggredire il mercato europeo e mondiale. Inoltre, per noi è motivo d'orgoglio aver saputo attrarre sul territorio pisano, dopo diversi anni, un investimento così consistente e aver saputo creare nuovi posti di lavoro".

"Nella valutazione di WIN ci hanno convinto soprattutto due aspetti considerati oggi vincenti nel business della strumentazione biomedicale - afferma Antonio Leone, il business angel IAG che ha seguito l'operazione d'investimento in WIN - Il primo fattore è l'importante miglioramento della cura del paziente che la soluzione permette; il secondo fattore è il considerevole risparmio di costi per le strutture sanitarie, ingredienti indispensabili oggi per operare nel settore ospedaliero e della cura della persona.

Non di meno ci ha convinto il team imprenditoriale, costituito da un gruppo ben amalgamato di giovani tutti provenienti dall'Università Sant'Anna di Pisa (punto di riferimento in tutto il mondo per la formazione e la ricerca applicata), che è stato capace di strutturarsi immediatamente con un modello aziendale già pronto ad affrontare grandi sfide".

"Per SICI, società di gestione del risparmio indipendente del sistema finanziario toscano, l'investimento in WIN è in linea con l'obiettivo prioritario del Fondo Toscana Innovazione di supportare le giovani imprese innovative del territorio che operano sul mercato globale e che presentino forti prospettive di crescita. Siamo soddisfatti di aver investito in WIN - ha affermato il Presidente di SICI, Massimo Abbagnale - una start up innovativa che sin dall'inizio della sua attività ha saputo proporre con successo i propri prodotti e possiede competenze e capacità di presentarsi a breve anche su scala internazionale; riteniamo che, anche grazie al sostegno di SICI, l'azienda potrà raggiungere importanti risultati nel medio lungo periodo".

La soluzione WIN

Un innovativo dispositivo wireless, modulare, facile da usare che permette il monitoraggio da remoto di pazienti affetti da patologie croniche o con temporanea necessità di monitoraggio medico, ad esempio dopo ricoveri e interventi. La sua caratteristica modularità permette di seguire vari parametri fisiologici simultaneamente e con un solo dispositivo, grazie a dei sensori innovativi che possono essere aggiunti al modulo base, più piccolo e leggero di un cellulare, indossabile senza fastidio. Il controllo del paziente è continuo e non legato alla disponibilità di personale medico, o al soggiorno del paziente in ospedale o reparto specifico. Il paziente può essere dimesso anticipatamente, in quanto indossando il sistema WIN, i parametri possono essere monitorati a distanza e, se necessario, anche via cellulare.

La tecnologia WIN raggiunge due obiettivi:

  1. migliorare la cura del paziente;
  2. abbattere drasticamente i costi gestionali per le strutture ospedaliere e il Sistema Sanitario Nazionale, senza rinunciare ma anzi aumentando la qualità del servizio

WIN va a creare un mercato praticamente nuovo, poiché fino a oggi non esisteva una tecnologia di pari livello, attenta ai costi e utilizzabile per diverse tipologie di pazienti, non solo il cardiopatico.

Il primo mercato di riferimento per il lancio della tecnologia WIN è costituito in Italia da 1.200 ospedali con almeno 15 reparti diversi per un totale di 18.000 reparti ; in Europa (IT, UK, DE, FR) si calcolano almeno 72.000 reparti.

Grazie ai nuovi capitali, questa innovativa startup italiana del med-tech potrà muoversi parallelamente su diversi fronti: oltre allo sviluppo commerciale in Italia, Europa, Usa, Canada, la società porterà avanti attività di ricerca e sviluppo ulteriore (e conseguenti richieste di certificazioni e brevetti), per potenziare ulteriormente la proprietà intellettuale e quindi il valore della società.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Win, il wireless al servizio della salute, raccoglie investimenti per 800 mila euro

PisaToday è in caricamento