Eventi

Giuristi cattolici e Scienza & vita: convegno sull’interesse prevalente del minore nelle procedure di adozione

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Quale deve essere il punto di riferimento costante degli operatori del diritto nei procedimenti a seguito della richiesta di adozione di minori?

Questo importante istituto giuridico a tutela dell’infanzia abbandonata, regolato dalla L. n. 184/1983, è volto ad assicurare una famiglia e, in particolare le due figure genitoriali (madre e padre) a quei bambini i cui genitori naturali non vi sono più o li hanno abbandonati, previo esame dei requisiti soggettivi dei richiedenti l’ adozione (coppie unite in matrimonio da almeno 3 anni).

Si stanno affacciando nella giurisprudenza tendenze che stravolgono la ratio della suddetta legge aprendo alla possibilità, supportata da un presunto interesse prevalente del minore ad avere una famiglia qualunque essa sia, di dare in adozione bambini prescindendo dalla (necessaria per legge) presenza di una coppia di coniugi sposati e di sesso diverso che possano assurgere al ruolo di madre e padre di essi. 

Se ne parlerà il 18 dicembre, a partire dalle ore 15, nell’Aula Magna del Polo Universitario “Le Piagge” di Pisa, in un convegno dal titolo: «"Best interest” del minore nei procedimenti di adozione» a cui interverranno: il Dott. Renzo Puccetti, docente di Bioetica (“La sottile linea rossa tra scienza e propaganda”); il Prof. Massimo Gandolfini, neuro scienziato (“Servono ancora mamma e papà? La risposta delle neuro-scienze”); il Prof. Mauro Paladini, docente di Diritto privato (“Adoptio naturae similitudo est?”); l’ Avv. Maria Panfili, esperta di Diritto di famiglia  (“Interessi e diritti del minore”) e il Prof. Claudio Cecchella, docente di Diritto processuale civile ("Il minore parte sostanziale e parte formale nel processo civile"). Modera l’ Avv. Giuseppe Mazzotta, Presidente della sezione pisana dell’Unione Giuristi Cattolici Italianidi.

Il Convegno, che è organizzato dalle associazioni locali dei Giuristi Cattolici e di Scienza e Vita, col patrocinio del Centro Studi “Rosario Livatino”, è stato accreditato di due crediti formativi per la professione forense.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giuristi cattolici e Scienza & vita: convegno sull’interesse prevalente del minore nelle procedure di adozione

PisaToday è in caricamento