Martedì, 15 Giugno 2021
PisaToday Centro Storico

La città scioglie l'antico voto al patrono San Ranieri

Con la solenne messa nella chiesa della Spina celebrata dall'Arcivescovo, Pisa e i suoi Amministratori ricorderanno la terribile alluvione del 1777 e lo scampato pericolo per intercessione di San Ranieri

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Si ripete l’appuntamento per lo scioglimento dell’antico voto fatto a San Ranieri dai Pisani in occasione della 'terribile' alluvione di Arno del 2 gennaio 1777: per ringraziare il Patrono, a cui era stata rivolta una preghiera di protezione, per avere risparmiato alla città morte e distruzione, i nostri avi, insieme ai loro governanti, promisero di celebrare in perpetuo ogni anno una messa votiva. Per molti anni Pisa ha sciolto quel voto (la cerimonia si svolgeva nella chiesa di San Vito dove Ranieri morì), poi tutto si è interrotto fino al 2012 quando, per iniziativa della Compagnia di San Ranieri, la Festa del Sacro Voto (così si chiama la ricorrenza) è stata ripristinata, celebrando ogni anno la Santa Messa in una chiesa diversa della città, con la devota partecipazione della cittadinanza e l’omaggio al Santo dell’Amministrazione Comunale.

Anche quest’anno, come nell’edizione scorsa, per dare particolare sottolineatura all’evento, 241° Anniversario del Voto, la compagnia di San Ranieri ha organizzato una serie di iniziative che avranno il loro culmine nella Santa Messa celebrata dall’arcivescovo Giovanni Paolo Benotto nella chiesa di Santa Maria della Spina, messa gentilmente a disposizione dall’amministrazione comunale di Pisa, proprietaria dell’edificio. I festeggiamenti si svolgeranno Sabato 27 Gennaio 2018 secondo un articolato programma: alle ore 10.15 afflusso della autorità, invitati e ospiti; alle ore 10.30 intervento della professoressa Gabriella Garzella su 'La chiesa di Santa Maria di Pontenovo o della Spina'; alle ore 11.00 la Santa Messa celebrata dall’Arcivescovo nel corso della quale avverrà l’omaggio dell’amministrazione comunale a San Ranieri, la preghiera e la benedizione per la Città, ed infine l’ammissione alla Compagnia dei nuovi Confratelli.

La cittadinanza è invitata a partecipare. Il simbolo del sodalizio guidato da Riccardo Buscemi sono le tre spade parallele, tratto dallo stemma degli Scacceri, per tradizione la famiglia di San Ranieri. La giornata si concluderà con un pranzo di beneficenza presso il Ristorante “I Giardini del Colombre” (ex Convento dei Cappuccini), dove saranno raccolti fondi per la Cittadella della Solidarietà al Cep. "Desidero ringraziare vivamente" afferma il priore Riccardo Buscemi “l’arcivescovo Benotto, la parrocchia di Santa Cristina e Maria Maddalena, l’amministrazione comunale di Pisa e Telegranducato Toscano che consentono alla compagnia di celebrare solennemente questo 241° Anniversario del Sacro Voto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La città scioglie l'antico voto al patrono San Ranieri

PisaToday è in caricamento