rotate-mobile
PisaToday

La settimana santa inizia con lo 'Stabat mater' di Pergolesi

Domenica 2 aprile dopo cena in San Michele in Borgo il secondo concerto del Festival di Musica “I Concerti di Quaresima e di Pasqua” organizzato dall’Associazione Culturale Il Mosaico e dalla Compagnia di San RanieriIngresso libero con raccolta offerte per la Caritas.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Dopo il primo appuntamento di sabato scorso, ecco in programma il secondo concerto del festival “I Concerti di Quaresima e di Pasqua” realizzato grazie al contributo della Fondazione Pisa: domenica 2 aprile, Domenica delle Palme, alle ore 21.00 nella chiesa di San Michele in Borgo sarà eseguito lo “Stabat Mater” di Giovanni Battista Pergolesi. Protagonisti il soprano Federica Nardi, il contraltista Alessandro Carmignani e i Bei Legami, ensemble strumentale, diretti dal M° Pietro Consoloni. Il giorno dopo, nella cappella della Casa Circodariale di Pisa, lo stesso concerto sarà eseguito in esclusiva per i detenuti e gli operatori del carcere. “Lo Stabat Mater è il tradizionale appuntamento musicale con cui iniziare la Settimana Santa” commenta Riccardo Buscemi, Presidente dell’Associazione Culturale Il Mosaico, soggetto organizzatore del Festival. Il testo in latino dello Stabat, uno dei più struggenti della letteratura medievale tutto dedicato al dolore di Maria per la morte del Figlio, è comunemente attribuito a Iacopone da Todi e "stabat mater" ne costituisce il potente incipit. Pergolesi, già ammalato di una tubercolosi letale che lo uccise giovanissimo, scrisse lo Stabat Mater per incarico dell'Arciconfraternita dei Cavalieri della Vergine dei Dolori di Napoli, che gli commissionò l'opera con l'intento di sostituire quella omonima di Alessandro Scarlatti, eseguita da oltre venti anni. Dal 1736 lo Stabat Mater di Pergolesi si è imposto in tutto il mondo per potenza emotiva e fascino. L'opera, composta per un organico assai semplice, soprano e contralto con archi e basso continuo, senza coro, si articola in 12 brani, dei quali 7 duetti e 5 arie che li intervallano. Come da prassi di tutte le iniziative de Il Mosaico e della Compagnia di San Ranieri, l’ingresso è libero con raccolta offerte per la Caritas Diocesana. Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero 351-6327668 oppure scrivere all’indirizzo di posta elettronica ricbusc@tiscali.it. Pisa, 30-03-2023

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La settimana santa inizia con lo 'Stabat mater' di Pergolesi

PisaToday è in caricamento