Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Autobus, Antoni (M5S): "Finalmente attuato il programma labronico sul trasporto pubblico locale"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday
Una buona notizia finalmente anche Pisa attua la proposta provocatoria di Filippo Nogarin in merito al trasporto pubblico gratuito e lo fa in maniera curiosa.
La scorsa settimana l'assessore Forte ha risposto alla nostra interpellanza che presentava 15 quesiti secchi sull'incassi che l'azienda per la mobilità fa dalle sanzioni.
Impietoso il confronto  fra i fruitori dei mezzi pubblici e coloro che vengono sorpresi a bordo senza titolo di viaggio, ma ancora peggiore il confronto fra i numeri dei cosiddetti portoghesi e coloro che una volta pizzicati a bordo pagano poi la sanzione emessa.
Abbiamo chiesto, come Movimento 5 Stelle il resoconto dell'attività degli anni 2013,2014 e 2015 per poter confrontare fra loro  cifre, infatti se negli ultimi anni aumentano i controlli a bordo, non sale di pari passo il numero delle sanzioni pagate. Una percentuale molto alta, quasi sospetta rimane tra i verbali non riscossi per mancanza di esigibilità o contenziosi aperti. In pratica l'azienda o riesce a riscuotere a bordo la contravvenzione, oppure sembrano quasi soldi persi.Infatti nei freddi numeri, che l'assessore ha letto frettolosamente in consiglio ma non ha presentato ai consiglieri nonostante le numerose richieste, si evince che c'è un momento critico nel passaggio alla notifica. Al netto dei classici nomi falsi e delle generalità sembra incepparsi il meccanismo di riscossione probabilmente a causa anche dello scarso sostegno dell'azienda a recuperare i crediti. Sicuramente l'interrogativi importanti sono diversi fra i principali quello che col passaggio dell'azienda al nuovo gestore vincitore, tutti questi crediti diventeranno inesigibili e l'altra è la modalità con cui il viaggiatore accede al mezzo, senza un tornello, senza una richiesta del biglietto, siamo la solita italietta che fa grandi annunci ma poco arrosto, provate a salire a bordo di qualsiasi mezzo di una città europea a caso e vedrete che senza lilleri e un si lallera!
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autobus, Antoni (M5S): "Finalmente attuato il programma labronico sul trasporto pubblico locale"

PisaToday è in caricamento