rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Politica

Furti a scuola: saranno installati allarmi anti-intrusione in 36 plessi, Parmeggiani comprese

I lavori partiranno entro la fine dell'anno per questo primo lotto, un secondo lotto nel 2024 completerà l'installazione in tutte le scuole comunali

Sistemi di allarme anti-intrusione saranno installati in 36 scuole su 62 del Comune di Pisa, con i lavori in partenza entro fine anno. Le scuole Parmeggiani, dopo l'ultima visita dei ladri, sono state inserite fra le scuole interessate. Lo ha comunicato l'assessore e vicesindaco Raffaele Latrofa durante il Consiglio comunale di lunedì 27 novembre, rispondendo al question time 'Emergenza sicurezza nelle scuole' del consigliere di Sinistra Unita Luigi Sofia.

Latrofa ha esordito così: "Sono concorde sul tema sicurezza nelle scuole, importante e urgente per la città. Leggo la relazione dell'ingegner Cerri, dirigente all'edilizia scolastica: con i fondi stanziati dall'amministrazione nell'ultima variazione di bilancio è stato elaborato un progetto per un primo lotto di progetto di impianti di allarme tipo wireless, di veloce installazione, per un importo complessivo di 171.700 euro, da impegnare entro il corrente esercizio finanziario. Quindi l'impegno - fa un inciso Latrofa - era entro il 2023, da specificare che c'è già la progettazione anche del secondo lotto, di pari importo". Poi riprende la disamina della relazione: "Questo ufficio (edilizia scolastica ndr) ha completato il progetto con la previsione di proteggere 36 edifici scolastici"; e Latrofa, "in totale sono 62, quindi oltre la metà"; si tratta di "36 edifici di ogni ordine e grado, di cui in allegato si riporta l'elenco che posso fornire".

"Tra i plessi individuati - legge il vicesindaco - non è compresa la scuola dell'infanzia Parmeggiani, ma alla luce dei ribassi d'asta ottenuti in sede di gara è possibile includere anche tale struttura in questo primo lotto di lavori". E questo grazie alla "esplicità richiesta - dice Latrofa - e per merito di quello che lei (il consigliere Sofia) ha richiesto". Di conseguenza, ha favorito questa decisione l'uscita sui media della notizia dell'ultimo furto notturno. "Si precisa - prosegue poi l'assessore tornando alla relazione - che è stata espletata su Start, piattaforma digitale, la procedura di affidamento ad una ditta specializzata nel settore in data 16 novembre 2023. I lavori sono stati affidati in via provvisoria alla ditta Bsec srl di Roma".

"Sono state poi avviate le verifiche di legge da eseguire sulla ditta individuata prima della aggiudicazione definitiva. In esito alle positive verifiche effettuate, sarà possibile procedere alla consegna dei lavori (l'inizio lavori quindi, ad esito della procedura di gara ndr) che presumibilmente avverrà entro fine anno, con durata prevista 90 giorni, per l'intero complesso delle 36 scuole. Dopo aver realizzato gli impianti, la gestione degli allarmi generati dai sistemi anti-intrusione verrà affidata alle forze dell'ordine, così come concordato nell'incontro nel mese di ottobre alla presenza del prefetto e dell'assessore Bonanno. Con tale agevolazione potranno essere risparmiate risorse, non dovendo stipulare un contratto con istituti di vigilanza privata".

Le scuole interessate saranno quelle più colpite dai ladri, mentre per completare il progetto sarà necessario attendere il secondo lotto dei lavori, "previsto per il 2024, di cui darò volentieri conto - ha concluso Latrofa - in Consiglio comunale". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti a scuola: saranno installati allarmi anti-intrusione in 36 plessi, Parmeggiani comprese

PisaToday è in caricamento