Politica

"Altri 2 licenziamenti disciplinari, il Comune ritiri gli appalti ad Avr"

La nuova denuncia viene dai gruppi di minoranza del Consiglio Comunale di Pisa Diritti in Comune, Movimento 5 Stelle e Partito Democratico

Tornano a criticare duramente Avr - e anche il Comune di Pisa - i consiglieri comunali Francesco Auletta, Olivia Picchi e Gabriele Amore, capogruppi di Diritti in Comune, Partito Democratico e Movimento 5 stelle. Il motivo restano le relazioni sindacali e la gestione di licenziamenti. "Si ritirino subito gli appalti ad Avr: ora basta" scrivono in una nota, spiegando: "Dopo aver licenziato due lavoratori nelle scorse settimane, perché avevano avuto l’ardire di scioperare e mobilitarsi per difendere i propri diritti ed essere stata costretta da una sentenza del Tar a reintegrarli con tanto di condanna per condotta antisindacale, Avr rilancia la propria politica di terrore e di intimidazione licenziando in questi giorni altri 2 lavoratori sempre per motivi disciplinari. E’ questo quello che abbiamo appreso nella seduta della Seconda Commissione di Controllo e Garanzia nel corso della audizione delle organizzazioni sindacali. Si tratta di un fatto gravissimo: per altro uno dei due lavoratori licenziati, è lo stesso che era stato oggetto di licenziamenti e poi di reintegro, ed è uno dei delegati sindacali che ha in questi mesi portato avanti la mobilitazione".

"Siamo di fronte ad un comportamento intollerabile della azienda - insistono i gruppi di minoranza - che sta ricorrendo in maniera continuativa a licenziamenti punitivi ed esemplari per creare un clima di terrore e spezzare così la giusta protesta che i lavoratori hanno condotto e neutralizzare le presenze sindacali. Noi pensiamo che ad essere licenziata debba essere Avr che in 2 mesi procede a 4 licenziamenti per motivi disciplinari senza dimenticare i licenziamenti fatti nell’appalto dell’igiene ambientali, due a carico anche in quel caso a dei rappresentanti sindacali. Che tutto questo avvenga all'interno di un appalto pubblico è ancora più inaccettabile. Da mesi e mesi chiediamo al sindaco Conti e all’amministratore unico di Pisamo di intervenire e le cose invece sono andate solo peggiorando nel silenzio assoluto del Comune e di Pisamo".

"Questi due licenziamenti - concludono - devono essere subito ritirati e i lavoratori reintegrati, il Comune e Pisamo devono subito intervenire al riguardo e al contempo avviare tutte le azioni per procedere al ritiro degli appalti nei confronti di questa azienda".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Altri 2 licenziamenti disciplinari, il Comune ritiri gli appalti ad Avr"

PisaToday è in caricamento