Politica

"La Regione Toscana paghi il debito che ha contratto con Pisa dopo la svendita dell'aeroporto"

Presa di posizione dei consiglieri comunali Giovanni Pasqualino e Maria Punzo

A sollevare nuovamente il caso dell'erogazione dei fondi derivanti dalla vendita della quote della società, come aveva fatto l'assessore alla cultura di Pisa Magnani, sono il consigliere della Lega Giovanni Pasqualino e la presidente della Commissione cultura Maria Punzo.

"Ho richiesto in Commissione l’audizione dell’assessore Pierpaolo Magnani - dice Pasqualino - per capire se le risorse, circa 2,5 milioni di euro, che spettano a Pisa dalla cessione delle quote dell’aeroporto svenduto dal Pd e che servirebbero per la Cittadella Galileiana, sono state erogate o meno. Dall’assessore abbiamo purtroppo appreso che le risorse non sono arrivate e che la Regione continua a rimandare l’erogazione facendo di fatto slittare progetti importanti che arricchirebbero l’offerta turistica nella nostra città. Dal partito democratico ancora una volta solo promesse sui quotidiani che come sempre si traducono in un nulla di fatto. Diversi infatti sono stati gli esponenti politici del Pd pisano che, dopo la protesta dell’assessore Magnani di qualche mese fa, sono intervenuti garantendo alla città l’erogazione alla prima variazione di bilancio. Quelle somme sono nostre, della nostra città, dei nostri cittadini e questa battaglia non è della Lega ma di una città intera che dopo aver vissuto la svendita del proprio aeroporto, pretende la somma che gli fu promessa. A fine commissione la Commissione ha deciso di convocare la Regione in modo che possa spiegare alla città, in sede istituzionale, come mai non han ancora provveduto a saldare il debito con la nostra città e quando ha intenzione di adempiere ai propri doveri".

"Sono anni che la città aspetta che la Regione faccia la propria parte - dice invece Punzo - restituendo i soldi ai cittadini dopo la svendita delle quote dell'Aeroporto, questo episodio rispecchia un modo di governare al quale ci opponiamo fortemente dove oltre al danno (vedi le condizioni dell'Aeroporto), c'è anche la beffa per la mancata restituzione dei soldi dovuti. Come presidente di terza Commissione continuerò a sollecitare la Regione di fronte a questa grave mancanza, che si risolve in un danno culturale per i cittadini e per i turisti. Il progetto della Cittadella Galileiana e del museo dedicato a Galileo Galilei sono parte integrante della storia di questa città e non possiamo più aspettare. L' iter è chiaro ma la Regione temporeggia chiameremo il Presidente Giani in Commissione se non verranno messi in bilancio in tempi brevi. Il progetto oltre al Museo Galileiano prevede anche il restauro della torre di Sant'Agnese per il quale era già pronto il progetto esecutivo e il bando. Un danno enorme per la città se questo progetto tarda ancora. Parliamo tanto della possibilità di creare circuiti turistici e culturale che possano attrarre i turisti fuori dalle mura e dalla torre di Pisa, questa è una battaglia che  dovrebbe essere di interesse comune e trasversale e andare oltre gli steccati politici. Siamo pronti ad incatenarci se sarà necessario".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La Regione Toscana paghi il debito che ha contratto con Pisa dopo la svendita dell'aeroporto"

PisaToday è in caricamento