Politica

Risposta 'irrituale' sul tema dei rifiuti per i Marinesi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Visto l’entrata in vigore delle nuove modalità di raccolta dei rifiuti differenziata con due principali sistemi quello del “porta a porta” per tutta la città e con i cassonetti interrati per il centro storico, a fine ottobre 2016 avevo inviato una interrogazione a risposta scritta sulle modalità di raccolta dei rifiuti a Marina di Pisa dove sono stati da anni costruite molte stazioni di cassonetti interrati sulle due direttrici i via Dell’Ordine di Santo Stefano e via Moriconi-Via Diacono in osservanza ad un progetto che prevedeva la raccolta pneumatica mai realizzata. Inoltre nella zone nord di Marina di Pisa cioè zone adiacenti al Porto, via Maiorca, Piazza Viviani, Piazza Baleari, villaggi Pescatori, Fiat e Don Bosco, zone altamente popolate non sono ancora stati costruiti cassonetti interrati.

Quindi chiedevo al Sindaco se sono stati individuate le aree dove costruire le stazioni dei cassonetti interrati nelle zone in oggetto , quali sono i tempi di attuazione della conclusione del progetto dei cassonetti interrati per l’abitato di Marina di Pisa e quali modalità di raccolta saranno prese in considerazione per le zone in oggetto fino alla conclusione del progetto, quindi se resteranno usabili i cassonetti con i tempi di raccolta ad oggi individuati.

Dopo più di un mese, il 6 dicembre, ricevo una lettera Prot. 94863, dalla Direzione Ambiente del Comune di Pisa, dove si parla genericamente di “Informazioni utili per la risposta all’interrogazione” senza una firma e soprattutto senza nemmeno due righe di commento o presentazione da parte del Sindaco o di un suo assessore .

Posso sorvolare sul modo irrituale in cui viene presentata la risposta, non accetto che i politici si facciano imbeccate in toto dai tecnici, ho fatto presente la cosa al Presidente del Consiglio protestando vivamente, ma nello spirito di servizio che contraddistingue l'azione politica di Noi Adesso Pis@ voglio condividere con gli abitanti di Marina le risposte date.

“Il progetto per il litorale prevede che nel primo semestre 2017 le attuali 12 postazioni di cassonetti interrati siano automatizzate con card come quelli del Centro e che le rimanenti postazioni di cassonetti fuori terra attuali vengano sostituite da 20 postazioni di cassonetti automatizzati fuori terra. I mezzi che svuoteranno i bidoni nel Centro storico potranno così operare anche sul litorale con conseguente razionalizzazione dei costi di gestione.
Come per il Centro storico tutti gli utenti di Marina di Pisa iscritti alla TARI riceveranno una tessera con la quale sarà possibile conferire i rifiuti. Fino al completamento dell’intervento rimarranno i cassonetti tradizionali che verranno rimossi non appena completata la distribuzione delle tessere agli utenti. L’eventuale realizzazione di ulteriori isole interrate verrà valutata in base al disponibilità di risorse finalizzate a tale intervento.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risposta 'irrituale' sul tema dei rifiuti per i Marinesi

PisaToday è in caricamento