Venerdì, 25 Giugno 2021
Politica

Verso l'Unione dei Comuni del Valdarno Inferiore: il PD Castelfranco incontra le associazioni

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

All'interno del percorso verso l'Unione dei Comuni del Valdarno Inferiore, il Partito Democratico di Castelfranco di Sotto ha incontrato nei giorni scorsi le associazioni castelfranchesi di volontariato Fratres Donatori di sangue, la Pubblica Assistenza Vita, la Croce Rossa Italiana, la Misericordia, l'Auser Verde Argento e la Casa del Popolo ARCI. L'incontro che ha registrato un'ampia partecipazione, al quale erano presenti il Sindaco Umberto Marvogli e il Segretario Comunale PD Castelfranco Federico Grossi, è stato un momento di ascolto e di confronto e che, partendo dalla bozza documento del Pd Valdarno Inferiore sull'Unione dei Comuni pervenuta a tutte le associazioni già da qualche settimana, ha permesso alle tante persone presenti di esprimere il proprio parere su più argomenti.

Tra i temi affrontati durante la serata anche la riorganizzazione da parte dell'ASL 11 del servizio emergenza-urgenza, i servizi socio-sanitari nel comprensorio del cuoio e l'evoluzione degli stessi in questi anni. Comune è la sensazione che oggi l'esigenza dell'aggregazione si propone in modo ancora più acuto, di fronte alla dimensione ormai globale dei processi economici, con la sempre maggiore scarsità di risorse pubbliche a disposizione degli Enti locali.

Il PD Castelfranco di Sotto, insieme alle associazioni di volontariato, crede che sia prioritario superare questa situazione di criticità dei servizi socio-sanitari dove i poli ospedalieri sono ormai tutti quanti collocati all'esterno del nostro territorio, e da qualificare, anche attraverso opportune razionalizzazioni, ma senza tagli, le strutture della prevenzione e i servizi socio-sanitari sul territorio visto e considerato che in questi anni molti di essi sono stati accentrati nell'ospedale di Empoli e nelle adiacenze: a tutti questi bisogni non potranno essere date risposte positive se non vengono messe in sinergia le risorse dei nostri quattro comuni, superando competizioni interne e localismi, poiché forte è ormai il senso di identità e di appartenenza al Valdarno Inferiore.

Pertanto, all'incontro organizzato dal Pd Castelfranco i partecipanti sono rimasti concordi nel sostenere che:

1) questo territorio non può essere lasciato senza alcun presidio sanitario considerata la complessità sociale, demografica, ambientale, produttiva ed infrastrutturale del Valdarno, che conta oltre alla elevata densità demografica, una enorme concentrazione di insediamenti produttivi conciari, contoterzisti, prodotti chimici, con la presenza di grandi e grandissimi impianti per il riuso e/o lo smaltimento e la depurazione dei sottoprodotti della conceria;

2) vi è stata un'accentuata tendenza da parte della dirigenza aziendale ad accentrare tutti i servizi nell'empolese, con conseguenze non positive anche sulla funzionalità della struttura ospedaliera stessa, mentre sarebbe stato necessario un processo che salvaguardasse in modo particolare le aree di confine tra il Valdarno Inferiore e la Valdera e tra il Valdarno Inferiore e le aree lucchese e pesciatina;

3) è andata crescendo negli anni la mobilità dall'area del Valdarno Inferiore verso le strutture ospedaliere e territoriali in particolare della Valdera;

4) nella riorganizzazione emergenza-urgenza vi è una inappropriata funzione del ruolo dei volontari chiamati a svolgere funzioni assai onerose;

5) ci debba essere una copertura maggiore nel Valdarno Inferiore anche durante le ore notturne (ore 20 - ore 8) e non solo il giorno (ore 8 - ore 20) con un presidio a Santa Croce Sull'Arno;

6) il proficuo apporto di un volontariato forte e sempre presente e disponibile, ha garantito, fino ad ora, presidi di eccellenza sanitaria territoriale nel Comprensorio del Cuoio.

Il PD di Castelfranco di Sotto e il Sindaco Marvogli, condividendo le considerazioni espresse durante l'incontro, hanno preso un impegno nel portare avanti le rivendicazioni delle associazioni castelfranchesi nei luoghi istituzionali e di ripetere momenti di ascolto e di confronto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso l'Unione dei Comuni del Valdarno Inferiore: il PD Castelfranco incontra le associazioni

PisaToday è in caricamento