social

Rimettersi in forma dopo le ferie, cinque errori da non commettere

Molti di noi, per perdere i chili di troppo accumulati in vacanza, ricorrono a soluzioni fai da te che si rivelano talvolta controproducenti

Molti di noi, in vacanza, si lasciano andare tornando a casa con qualche chiletto in più. Per rimettersi in forma dopo le ferie è necessario ritrovare regolarità nei pasti e nello stile di vita, evitando però alcuni errori: eccone cinque assolutamente da non commettere come riportato da Agrodolce.it.

Sottoporsi a digiuni

Il digiuno, a meno che non sia stato inserito all'interno di un regime pensato da un professionista della nutrizione, ha effetti controproducenti, in quanto spinge spesso ad esagerare nel pasto successivo. Meglio quindi seguire un numero di pasti regolare.

Eliminare pane, pasta e cereali

Spesso, chi vuole rimettersi in forma, elimina completamente dal proprio regime alimentare pane, pasta e cereali. Un comportamento non necessario: basta infatti limitarne il consumo o sostituirli con prodotti integrali.

Evitare l'utlizzo dell'olio

L'olio extravergine di oliva ha numerosi effetti benefici ed aiuta a migliorare il senso di sazietà dopo i pasti. Eliminarlo dalla propria alimentazione ha quindi effetti controproducenti: meglio continuare ad utilizzarlo come condimento quotidiano non eccedendo però nella quantità.

Tisane in eccesso

Le tisane vengono spesso considerate "miracolose". Le tisane drenanti, tuttavia, non influiscono sul grasso corporeo e possono aumentare la sensazione di spossatezza dovuta al caldo.

Mangiare soltanto frutta e verdura

L'alimentazione deve dare all'organismo tutti i nutrienti necessari, i quali non possono provenire dal solo utilizzo di frutta e verdura. Le verdure e la frutta devono essere consumate con regolarità, ma inserite in una dieta che sia il più possibile completa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimettersi in forma dopo le ferie, cinque errori da non commettere
PisaToday è in caricamento