Sport

Alessandria-Pontedera 5-1| Granata, figuraccia di Natale

Il girone di ritorno comincia nel peggior modo possibile per la squadra di Maraia, che incassa cinque gol dall'Alessandria. Decidono la tripletta di Marconi e la doppietta di Gonzalez. Granata mai in partita

Foto d'archivio

Non sarà un bel Natale in casa Pontedera. La squadra di Maraia torna dalla trasferta di Alessandria con una sconfitta pesantissima: un 5-1 che coincide con la prestazione peggiore della stagione. Dopo 20' i grigi sono già in vantaggio di tre reti e nel secondo arrotondano senza rischiare praticamente niente, fino al gol di Pinzauti a tre minuti dalla fine. Se una sconfitta in casa di un Alessandria in ascesa (quarta vittoria di fila per i piemontesi) era preventivabile, le dimensioni del ko devono far riflettere il tecnico granata. Vettori e compagni si sono sciolti alla prima difficoltà, senza mai riuscire a rimettere in sesto una partita compromessa fin dai primi minuti. Per il Pontedera il girone di ritorno comincia come peggio non poteva, con tanto di ritorno ai margini della zona playout, e il pokerissimo rischia di condizionare la squadra soprattutto sotto l'aspetto mentale. Nella prossima partita (derby con la Lucchese sabato 30 dicembre alle 18.30) serve una reazione immediata per evitare di passare la sosta con una brutta classifica.

La partita

Al posto dello squalificato Gargiulo torna Calcagni dall'inizio nel ruolo di interno di centrocampo, mentre in attacco Maraia conferma la coppia Grassi-Pesenti. Nell'Alessandria novità a centrocampo, con Nicco schierato sulla fascia destra, Gazzi e Branca in mezzo e Sestu a sinistra. In attacco Gonzalez rientra dopo le due giornate di squalifica in coppia con Marconi, e nel giro di 20' le due punte fanno subito vedere le streghe al Pontedera. I granata in qualche modo agevolano le tre reti con cui i grigi mettono in discesa la partita. Dopo un inizio al rallentatore da parte di entrambe le squadre il primo
calcio d'angolo del match premia l'Alessandria
, che al 13' passa in vantaggio con il colpo di testa di Marconi da calcio d'angolo, viziato da uno scivolone di Vettori nell'azione precedente. Solo un minuto dopo i piemontesi raddoppiano su rigore, concesso per fallo di Tofanari su Sestu. Dal dischetto Marconi scaglia un tiro forte e centrale che porta l'Alessandria sul 2-0 dopo un quarto d'ora. Che fosse un pomeriggio storto per i granata si era intuito, e al 20' quella del 'Moccagatta' diventa davvero una partita da incubo. Gonzalez raccoglie un pallone vagante sul limite dell'area e prova un sinistro al volo senza troppe pretese. La traiettoria, e probabilmente il sole, ingannano però Contini, che resta immobile e lascia sfilare il pallone in rete. Dopo lo shock i granata provano lentamente a scuotersi, ma la manovra è prevedibile e imprecisa, con poco ritmo e anche con merito di un'Alessandria che forte del triplo vantaggio tiene il pressing molto alto. Mentre il Pontedera non trova occasioni da gol, la squadra di Marcolini sfiora il poker alla mezz'ora, con il tiro di Branca respinto in angolo da Contini, e al 33', quando Nicco col destro da fuori area manda di poco sopra la traversa.

Nella ripresa Maraia lascia negli spogliatoi Spinozzi e manda in campo Bonaventura per dare più supporto a Pesenti in attacco, schierando un 3-4-1-2 che vede Grassi trequartista. Ma per il Pontedera il secondo tempo inizia ancora peggio del primo. Al 49' l'Alessandria trova il 4-0 con una bella punizione da fuori area di Gonzalez che si infila nell'angolino basso alla sinistra di Contini. Dopo la doppietta dell'argentino arriva a stretto giro il pokerissimo firmato dalla tripletta di Marconi. L'attaccante riceve il cross di Nicco, anticipa una blanda marcatura e col destro infila il 5-0. Una partita già chiusa diventa a questo punto blindata. Maraia prova a riequilibrare le cose in attacco, inserendo Pinzauti al posto di uno spento Grassi, e poco dopo toglie praticamente tutti i senatori: fuori anche Vettori e Caponi, dentro Borri e Paolini. Un chiaro segnale vero una squadra che ha completamente sbagliato l'approccio alla partita, senza aver mai dato neanche l'impressione di una reazione convincente. Le occasioni continuano a costruirle i grigi: al 62' Contini respinge il destro di
Nicco da distanza ravvicinata, poi l'ex Perugia calcia alto sulla respinta. Il gol che serve almeno all'orgoglio arriva all'87', grazie al diagonale di Pinzauti.

Il tabellino

ALESSANDRIA - PONTEDERA 5-1

ALESSANDRIA (4-4- 2): Vannucchi; Celjak (78' Casasola), Piccolo, Giosa, Fissore; Nicco (68' Ranieri), Gazzi, Branca (55' Rossetti), Sestu (68' Russini); Marconi (55' Bunino), Gonzalez. A disp.: Pop, Agazzi, Pastore, Sciacca, Bellomo, Le Fauci, Gozzi. All.: Michele Marcolini

PONTEDERA (3-5-2): Contini; Frare, Vettori (69' Borri), Risaliti; Tofanari, Spinozzi (46' Bonaventura), Caponi (69' Paolini), Calcagni, Posocco; Grassi (56' Pinzauti), Pesenti (79' Pandolfi). A disp.: Biggeri, Marinca, Borri, Ferrari. All.: Ivan Maraia

ARBITRO: Andrea Colombo di Como, assistenti: Giulio Fantino e Roberto Margheritino di Savona
RETI: 13', 16' rig., 50' Marconi, 21', 48' Gonzalez, 87' Pinzauti

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessandria-Pontedera 5-1| Granata, figuraccia di Natale

PisaToday è in caricamento