Venerdì, 12 Luglio 2024
Calcio

Ancora Monza, 15 anni dopo: il Pisa si gioca la Serie A contro i brianzoli

Nel 2007 la finalissima dei playoff contro la formazione lombarda sancì la promozione in B, attesa 13 anni. Adesso la doppia sfida per la Serie A, che manca dal 1991

Da Monza a Monza, in un ideale cerchio che è pronto a chiudersi 15 anni dopo. Sulla strada che conduce verso un sogno meraviglioso c'è ancora la formazione brianzola: nel giugno del 2007 il Pisa di Piero Braglia si giocò la promozione in Serie B, che mancava da 13 anni, contro i rivali biancorossi. Fu una doppia sfida ad altissima tensione, con sospetti di combine e 'spintarelle' dall'alto in favore dei lombardi e le accuse provenienti da Monza per il mancato rispetto delle normative sull'accesso all'Arena Garibaldi. I festeggiamenti dopo il triplice fischio, con i tifosi nerazzurri riversati in campo per abbracciare i propri beniamini, fecero traboccare il vaso: le due fazioni entrarono in contatto per qualche attimo, volarono spintoni e qualche cazzotto prima che le forze dell'ordine riportassero la situazione alla normalità.

Da quel 17 giugno 2007 dalle parti di Monza è rimasto un dente avvelenatissimo nei confronti del Pisa e di tutta la città, con la sfida contro i nerazzurri che è divenuta la gara dell'anno nonostante, dalla parte opposta, questa inimicizia non sia mai stata percepita. Ma tant'è: dopo 15 anni le due squadre si ritrovano di nuovo di fronte per l'atto finale della stagione. Stavolta la finalissima playoff mette in palio la promozione in Serie A: una categoria che all'ombra della Torre manca dal 1991, anno dell'ultima retrocessione; a Monza invece non hanno mai calcato questo palcoscenico. Ancora una volta l'andata sarà al Brianteo, giovedì 26 maggio alle ore 20.30, con il ritorno fissato all'Arena Garibaldi domenica 29 maggio sempre alle 20.30.

Il Pisa non potrà godere del vantaggio della classifica, poiché il Monza ha chiuso la stagione regolare a pari punti (67) con i nerazzurri. Perciò, in caso di parità dei gol segnati al termine dei 180' (anche in questo caso, come nella semifinale, vince chi segna più reti), si andrà ai tempi supplementari: qualora l'equilibrio dovesse rimanere intatto, si procederà ai calci di rigore. Insomma: gli ingredienti per assistere a un altro confronto thrilling ci sono tutti. In città c'è grande fermento per la partenza delle due prevendite: quella relativa alla partita d'andata in Lombardia e per la sfida di ritorno. Purtroppo la disponibilità del settore ospiti brianzolo rischia di essere fortemenre insufficiente rispetto alle richieste della tifoseria nerazzurra: si oscilla tra gli 800 e i 500 biglietti. Tra oggi pomeriggio e domani mattina se ne saprà sicuramente di più.

Per quel che concerne la partita all'Arena Garibaldi, con tutta probabilità la riunione del Gos di questa mattina confermerà le modalità messe in atto per la gara col Benevento: niente vendita online e prelazione garantita ai possessori del biglietto della sfida di campionato col Cosenza e agli abbonati alla stagione 2019-20, una volta esaurita questa fase si passerà alla vendita libera. Si preannuncia già una caccia al biglietto ancor più affannata rispetto a quella vista in occasione della semifinale. Nessuno, ma proprio nessuno ha intenzione di mancare l'appuntamento con la storia nerazzurra.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora Monza, 15 anni dopo: il Pisa si gioca la Serie A contro i brianzoli
PisaToday è in caricamento