Calcio

Pisa-Monza: le probabili formazioni | La capolista sfida la corazzata della Serie B

Nerazzurri a punteggio pieno dopo quattro turni. Domani in un'Arena Garibaldi quasi esaurita arriva la squadra di Galliani e Berlusconi

Viene da stropicciarsi gli occhi a guardare la classifica. Il Pisa è lassù, da solo, in vetta, con 12 punti dopo 4 giornate di campionato. La Serie B è tutta ai piedi dei giocatori nerazzurri, protagonisti del miglior avvio in cadetteria in oltre 110 anni di storia. Un cammino, onestamente, impronosticabile anche per il più ottimista dei sostenitori. E invece Luca D'Angelo e i suoi uomini hanno dato vita a una partenza clamorosa, nella quale hanno dato ampiamente mostra di qualità tecniche e umane che potrebbero davvero fare la differenza lungo il cammino che si snoda attraverso altre 34 giornate. Il prossimo impegno che il calendario pone sulla strada dello Sporting Club è il Monza: la corazzata della categoria, il club guidato da Silvio Berlusconi e Adriano Galliani, che in due stagioni in B ha speso quanto e forse anche di più di diverse società che stazionano in massima serie. Martedì 21 settembre in un'Arena Garibaldi da tutto esaurito, seppur al 50% della capienza (rimangono poche centinaia di tagliandi tra Tribuna inferiore e superiore), il Pisa sosterrà il primo esame contro una formazione, adesso si può dire, di pari lignaggio.

"Vogliamo vincere"

Anche Luca D'Angelo non si è nascosto al termine della vittoria per 3-1 in casa del Vicenza. Parlando della sfida di domani (fischio d'inizio ore 20.30), il tecnico abruzzese ha elogiato i prossimi avversari, "una formazione che non ha bisogno di presentazioni. Sono stati costruiti per vincere, hanno un allenatore molto bravo, che apprezzo per il metodo di lavoro. Sicuramente si giocheranno un posto per la promozione in Serie A". Dall'altra parte, però, c'è un Pisa che gode di una condizione psico-fisica eccezionale: "Stiamo molto bene e anche contro il Monza scenderemo in campo per vincere".

"La mia squadra non cambia mai l'obiettivo - ha proseguito D'Angelo - la nostra strada resta quella della buona organizzazione tattica, dell'agonismo e della costante voglia di migliorarsi. Non abbiamo la pancia piena dopo queste quattro vittorie. Sarebbe un errore imperdonabile: la Serie B è un campionato spietato, non possiamo sentirci arrivati dopo un solo mese di torneo. Perciò rispettiamo molto il Monza, ma siamo determinati a vincere di fronte al nostro pubblico. Giocare con il loro apporto, per noi, è un fattore decisivo: ci sentiamo spronati, protetti, stimolati. Sappiamo che l'Arena Garibaldi offrirà un grande colpo d'occhio: vogliamo regalare loro un'altra notte magica".

Il 4-3-1-2 dovrebbe essere ancora il modulo designato per fronteggiare il Monza: rispetto a Vicenza potrebbe tornare titolare Birindelli al posto di Beruatto sulla fascia sinistra, con Hermannsson confermato sulla destra del pacchetto difensivo. I cambiamenti maggiori si dovrebbero vedere dalla cintola in su: come contro l'Alessandria, D'Angelo potrebbe optare per uno schieramento inizialmente privo del terminale di riferimento Lucca, prediligendo un attacco più brevilineo, in grado di costringere all'uno contro uno i tre difensori centrali biancorossi. In questo caso i designati a svolgere questo compito potrebbero essere Masucci, Sibilli e Cohen.

Rispetto per la capolista

Giovanni Stroppa, tecnico del Monza, ha professato il "massimo rispetto per il Pisa, che sta meritatamente occupando il primo posto in classifica. Godono di una condizione mentale e fisica ottimale, sta riuscendo loro tutto. Noi, invece, qualche errore l'abbiamo commesso. Anche se pure la sfortuna ci ha messo del suo per non farci conquistare alcune vittorie che sarebbero state meritate. Ad ogni modo sappiamo come mettere in difficoltà il Pisa e ci proveremo". I lombardi si presenteranno all'Arena con il consueto 3-5-2 in cui spicca, in mezzo al campo, la presenza del fresco ex Luca Mazzitelli. Occhi puntati poi in attacco, dove la coppia titolare sarà composta da Gytkjaer e Dany Mota.

L'arbitro e le curiosità della partita

La sfida sarà diretta da Luca Pairetto di Torino: il fischietto piemontese in carriera ha incrociato una sola volta i nerazzurri. Era l'aprile del 2012 e il Viareggio condannò alla sconfitta il Pisa allenato da Alessandro Pane con un secco 2-0, firmato anche da un giovanissimo Simone Zaza. Anche il Monza ha sorriso poche volte con Pairetto in campo: 1 pareggio e 3 sconfitte.

Il Pisa si trova a punteggio pieno e con la migliore difesa dopo quattro giornate di Serie B: sono soltanto 2 le reti concesse, delle quali una su rigore. Stesso score per il Monza, che però ha segnato un terzo delle reti realizzate dai nerazzurri: 3 contro 10. Le due formazioni si affrontano sul prato dell'Arena Garibaldi per la diciannovesima volta: il bilancio totale evidenzia 9 vittorie del Pisa e 9 pareggi. Il Monza non ha mai conquistato i tre punti sotto la Torre.

Le probabili formazioni

Pisa (4-3-1-2): Nicolas: Hermannsson, Leverbe, Caracciolo, Birindelli; Nagy, Marin, Tourè; Sibilli; Cohen, Masucci. All. D'Angelo

Monza (3-5-2): Di Gregorio; Donati, Marrone, Caldirola; Sampirisi, Colpani, Barberis, Mazzitelli, Carlos Augusto; Dany Mota, Gytkjaer. All. Stroppa

Fonte foto: Ufficio stampa Pisa S.C.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa-Monza: le probabili formazioni | La capolista sfida la corazzata della Serie B

PisaToday è in caricamento