rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Calcio

Pisa-Parma: le probabili formazioni | Tantissimi infortunati, ma i nerazzurri vogliono sorridere anche all'Arena

Martedì 29 agosto il Pisa debutterà di fronte al proprio pubblico: ci sarà anche l'ultimo arrivo, l'attaccante sloveno Jan Mlakar

Più forte delle assenze e della sfortuna. Il Pisa non vuole perdere lo slancio acquisito venerdì scorso, con la strepitosa vittoria conquistata sul terreno della Sampdoria, ed è pronto a tuffarsi nella terza giornata del campionato cadetto: martedì 29 agosto, all'Arena Garibaldi (ore 20.30), arriva la compagine che dopo i primi due turni del torneo sta comandando a punteggio pieno la classifica. Contro il Parma i nerazzurri dovranno fare a meno di moltissime firme importanti, il conto degli indisponibili si aggira sulle dieci unità, ma potranno contare sulla spinta della propria gente.

Mlakar nella mischia

Una nota molto lieta però c'è. Ed è l'innesto ufficiale dell'attaccante sloveno Jan Mlakar, 25 anni a ottobre, arrivato a titolo definitivo dall'Hajduk Spalato per una cifra che si aggira sui 3 milioni di euro. Forte fisicamente ma anche molto rapido e dotato di una discreta tecnica individuale, grazie all'abilità con entrambi i piedi può giocare sia come punta centrale che come esterno: esattamente l'innesto richiesto da Alberto Aquilani per rinforzare il pacchetto avanzato.

Cresciuto in Italia, nel settore giovanile della Fiorentina, le sue prime esperienze tra i professionisti sono state al Venezia in B (stagione 2017-18), prima del passaggio al Maribor, nel paese di origine. Qui, tra il 2018 e il 2021, Mlakar ha collezionato 79 presenze e 32 gol, con una breve e poco fortunata parentesi nella Championship inglese. Nel 2021 l'attaccante sloveno è stato acquistato dai croati dell'Hajduk Spalato, con cui ha messo insieme 79 presenze (tra le quali anche 4 partite di qualificazione alla Champions League) e 21 reti.

Adesso per l'attaccante inizia la nuova avventura in Italia, con un bagaglio personale più ampio e un'esperienza internazionale decisamente importante (per lui anche 8 presenze e 1 gol con la nazionale maggiore slovena): viste le moltissime assenze che hanno colpito in particolare il fronte offensivo, Aquilani potrebbe essere obbligato a schierarlo dal 1'. Domani infatti mancheranno Torregrossa e Moreo, che rientreranno dopo la sosta per le nazionali, Gliozzi (con la valigia in mano) e soprattutto Matteo Tramoni. Il folletto corso nella gara con la Sampdoria ha rimediato una brutta distorsione al ginocchio sinistro e tutti sono col fiato sospeso in attesa del referto della risonanza magnetica: si teme la rottura del crociato.

Per la sfida di domani, tra i giocatori rimasti fuori a Marassi, potrebbero rientrare soltanto Barbieri e Tourè. Tutti gli altri dovranno rimanere ai box: a quelli citati prima si aggiungono quindi Esteves, Caracciolo, Barberis. Con un punto interrogativo su Marin: il capitano ha rimediato una forte contusione a un dito del piede, ma dovrebbe stringere i denti e riuscire a essere della gara. Si va quindi verso la conferma del 4-2-3-1 di Genova, con il possibile inserimento di Barbieri nel ruolo di terzino destro al posto di Hermannsson. Sulla trequarti Valoti è pronto al debutto dal 1' e come terminale offensivo il ballottaggio è tra Masucci e Mlakar.

Le probabili formazioni

Pisa (4-2-3-1): Nicolas; Barbieri, Canestrelli, Leverbe, Beruatto; Veloso, Marin; D'Alessandro, Valoti, Arena; Mlakar. All. Aquilani

Parma (4-2-3-1): Chichizola; Delprato, Balogh, Osorio, Coulibaly; Estévez, Hernani; Partipilo, Bernabé, Benedyczak; Colak. All. Pecchia

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa-Parma: le probabili formazioni | Tantissimi infortunati, ma i nerazzurri vogliono sorridere anche all'Arena

PisaToday è in caricamento