Sport

Lupa Roma - Pisa 1-1| I nerazzurri acciuffano il pareggio (giusto) al 90'

Montella allo scadere salva il Pisa dalla sconfitta dopo un match di sostanziale equilibrio con la Lupa Roma, passata in vantaggio allo scadere della prima frazione con Pasqualoni. Il portiere Mangiapelo decisivo in due occasioni, in ombra Varela

Esce con un punto il Pisa dal 'Quinto Ricci' di Aprilia dopo una partita sofferta, con i padroni di casa abili a presidiare le varie zone di campo e bloccare le iniziative nerazzurre, su tutti quelle di Lores Varela, sottotono rispetto i suoi standard. La Lupa Roma ha mostrato anche una buona qualità nel possesso palla, manovrando con costanza nella trequarti nerazzurra. Le più grandi occasioni però le ha avute il Pisa, protagonista nella prima frazione è stato il portiere Mangiapelo, decisivo in due occasioni. Poi il vantaggio allo scadere di Pasqualoni. I nerazzurri non si sono disuniti ed hanno continuato a crederci, per trovare a loro volta il meritato pareggio al 90'.

LA PARTITA. Attese pienamente rispettate per le due formazioni. I padroni di casa si schierano con il 4-3-1-2, Mangiapelo torna fra i pali, difesa e centrocampo sono quelli titolari da tempo e davanti è Cerrai a sostenere le due punte Tajarol e Leccese. Gattuso non cambia nulla rispetto la gara con la Maceratese, 3-5-2 con Polverini in panchina ritenuto ancora non pronto e Montella terminale offensivo insieme a Varela.

PRIMO TEMPO. Buoni ritmi in avvio, squadre corte e lotta a centrocampo. I primi tentativi sono dalla distanza, con al 4' Verna servito dalla sponda di Montella che manda alto e la risposta di Malaccari con Brunelli che repinge in angolo. Lo stesso centrocampista ci riprova un minuto dopo, blocca a terra il portiere nerazzurro. Al 13' Varela viene liberato in area da uno schema su punizione, cross basso deviato in angolo. Dal traversone sul secondo palo dalla bandierina Varela rimette in mezzo, Montella non ci arriva per schiacciare in rete.

C'è equilibrio in campo, la Lupa Roma è anche più stabilmente in possesso palla, non si nota la differenza di posizioni in classifica. Passano i minuti e stranamente è Varela a non essere in partita. L'uruguaiano ha però una grande occasione al 33'. Golubovic di prima lo libera davanti la porta, destro a incrociare e grande deviazione di Mangiapelo. Nemmeno 30 secondi dopo altro cross dell'esterno destro e incornata di Montella, vola ancora il portiere dei romani a salvare il risultato.

Dopo la duplice occasione il Pisa cresce di intensità. Quando l'inerzia sembra favorevole agli ospiti, segnano i padroni di casa. Al 45' Pasqualoni dalla zona centrale del campo scambia prima con Cristiano e poi al limite con Leccese, che di prima lo mette davanti a Brunelli. Sinistro rasoterra sotto le gambe del portiere e vantaggio dei padroni di casa. Brutto colpo per il Pisa che sarà chiamato a reagire nella seconda frazione.

SECONDO TEMPO. Gattuso inserisce subito Cani, passando al 3-4-1-2 con Varela trequartista. Spinge subito il Pisa. Al 5' Mannini crossa su punizione dalla trequarti, Crescenzi schiaccia sul primo palo, blocca a terra Mangiapelo. La gara resta combattuta, i nerazzurri non trovano spazi e la Lupa Roma è abile a mantenere il controllo. All'8' ed al 13' ci provano da fuori Pasqualoni e D'Agostino, alto. Al 14' è ancora il centrocampista laziale a provarci direttamente da calcio d'angolo, smanaccia Brunelli sia in questa occasione che sul contro-cross.

Al 19' Mannini ha spazio per ripartire, allarga a sinistra per Montella che crossa, ottimo pallone al centro ma Cani impatta male il pallone in tuffo di testa, era una buona occasione. Al 22' Mangiapelo esce ai 28 metri di piede anticipando Montella involato verso la porta. Al 27' ci prova Tajarol dal vertice dentro dell'area, bella botta di poco alta. Regna una sostanziale situazione di equilibrio, va più a folate il Pisa, più manovriera la Lupa Roma.

Ultimi minuti con le squadre lunghe. Al 90' i padroni di casa sono raccolti sul loro limite dell'area. Dopo una respinta corta Ricci dal limite scodella dentro un assist d'oro per Montella che anticipa l'uscita di Mangiapelo e segna di giustezza il pareggio. Dopo 4 minuti di recupero l'arbitro fischia la fine. Posta in palio divisa equamente in quel di Aprilia.

TABELLINO

LUPA ROMA (4-3-1-2): Mangiapelo, Daffara, Pasqualoni, D'Agostino (Quadri 26' st), Fabbro, Sfanò, Malaccari, Cerrai (Santarelli 40' st), Tajarol (Ricci 37' st), Cristiano, Leccese. A disp: Cianfriglia, Losi, Silvagni, Faccini, Santarelli, Quadri, Ippoliti, Tulli, Ricci, Delvecchio. All: Maurizi

PISA (3-5-2): Brunelli, Fautario (Polverini 20' pt), Rozzio, Crescenzi, Golubovic (Peralta 26' st), Ricci, Verna (Cani 1' st), Sanseverino, Mannini, Varela, Montella. A disp: Bacci, Dicuonzo, Starita, Polverini, Provenzano, Peralta, Frugoli, Cani, Forgacs, Lupoli, Giacobbe. All.: Gattuso

Marcatori: Pasqualoni (45' pt), Montella (45' st)

Ammoniti: Pasqualoni (25' pt), Polverini (30' pt), Spanò (43' pt), Cristiano (43' pt), Malaccari (4' st), Golubovic (11' st), D'Agostino (14' st), Daffara (29' st), Leccese (36' st)

Angoli: 5 - 2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lupa Roma - Pisa 1-1| I nerazzurri acciuffano il pareggio (giusto) al 90'

PisaToday è in caricamento