Sport

Pisa-Lupa Roma, le probabili formazioni | Vincere è l'unica cosa che conta

Il Pisa ritrova mister Gattuso in panchina: il tecnico suona la carica, morale alto e concentrazione in vista degli imminenti play off

Tre punti in palio nel match che si giocherà domani, 1 maggio, all'Arena Garibaldi, valido per la 33° giornata del campionato: tre punti che Pisa e Lupa Roma vogliono in tutti i modi conquistare. I nerazzurri devono mantenere il secondo posto, ambìto dalla Maceratese che al momento dista di una sola lunghezza (59 i punti del Pisa, 58 quelli dei marchigiani). I laziali hanno necessità di vincere per allungare ulteriormente dal Savona, affinchè anche l'eventuale restituzione di 4 punti ai liguri (il ricorso degli striscioni sarà discusso il 13 maggio) sia ininfluente e non condanni la Lupa – ora ai play out – alla retrocessione diretta. Alla vittoria della truppa di mister Di Michele deve però seguire il k.o. savonese.

La settimana in casa Pisa è stata positiva anche a seguito del parziale accoglimento del ricorso che il club aveva presentato sulla squalifica di tre giornate rifilata a mister Gattuso nel post Pisa-Pontedera del 17 aprile: sanzione ridotta a un solo turno di stop già scontato a Macerata, anche se, come detto dal tecnico in conferenza stampa, "lo staff che mi accompagna in questo percorso è ottimo, ho piena fiducia in loro e non mi sarei preoccupato ad affidargli nuovamente la squadra". 

La cosa che più premeva al trainer nerazzurro è comunque la massima attenzione alla gara di domani perché "giocheremo contro una squadra che ha il morale alle stelle per un buon girone di ritorno disputato, ma soprattutto non ha niente da perdere". L'obiettivo in casa Pisa è comunque quello di centrare altre due vittorie, nelle due gare che restano al termine della regular season.

QUI PISA. Tutti disponibili, eccezion fatta per Montella, che a metà settimana ha accusato un dolore al polpaccio. Rientra però Polverini, e probabilmente il difensore riprenderà il suo posto nel pacchetto arretrato con Crescenzi e Fautario, che formeranno il trittico difensivo anche per riprendere minuti nelle gambe dopo i rispettivi stop. Stesso discorso per Avogadri che, nel 3-4-1-2, si sistemerebbe esterno destro con Mannini a sinistra, a centrocampo: Verna e Ricci al centro, mentre Peralta potrebbe essere il trequartista a supporto di Varela e Cani. Non è da escludere però il tridente, che potrebbe dar spazio anche a Eusepi, con il sacrificio di Peralta che subentrerebbe a gara in corso.

QUI LUPA ROMA. Dopo l'ottimo esordio in panchina di mister Di Michele conciso con la vittoria sull'Ancona, i laziali perdono per squalifica Fabbro, Cristiano e Malaccari, che sembrano gli unici tre assenti: molto riserbo, però, circa i convocati e quindi i possibili 11. La sensazione è che venga riconfermato il 4-3-3 con Anedda tra i pali, Pasqualoni e Sfanò come esterni di difesa e Sembroni e Silvagni al centro e Ricci, D'Agostino e Belkaid a centrocampo; ancora il tridente d'attacco, lo stesso che al Del Conero ha brillato, formato da Perrulli, Tulli e Tajarol. Il dubbio più grosso riguarda comunque quello legato al sostituto di Malaccari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa-Lupa Roma, le probabili formazioni | Vincere è l'unica cosa che conta

PisaToday è in caricamento