Pisa - Trapani 3-2 | Salvezza in cassaforte, ma adesso la classifica strizza l'occhio ai playoff

Marconi al 91' abbatte la resistenza del Trapani, capace di recuperare il doppio svantaggio con Kupisz e Piszcek. Il Pisa sale a 50 punti e blinda la permanenza in categoria: a tre turni dalla fine il quinto posto è a sole tre lunghezze

La partita

Dopo due partite beffarde in trasferta, che avrebbero potuto mettere definitivamente le ali ai sogni nerazzurri, gli uomini di D'Angelo tornano nel loro fortino. Il Pisa ha archiviato la sconfitta con il Pordenone e il pareggio all'ultimo tuffo di Chiavari contro la Virtus Entella, per gettarsi a capofitto nella gara con il Trapani. Un match che dirà tantissimo sia per la corsa alla salvezza, sia per le possibili prospettive palyoff. Il tecnico nerazzurro ritorna al 4-3-1-2 per l'occasione, lanciando sulla trequarti Siega alle spalle di Marconi e Vido. In difesa torna dal 1' Varnier accanto a Caracciolo, con Birindelli e Lisi sugli esterni. Gucher gode di un turno di riposo: l'austriaco parte dalla panchina, al suo posto Pinato. Il Trapani non cambia niente a livello tattico e conferma il 3-5-2 che ha portato ben dieci risultati utili consecutivi, ma deve rinunciare al bomber Pettinari. Il numero 32 alza bandiera bianca durante il riscaldamento, al suo posto gioca Piszcek.

Il Pisa parte forte e si mette in mostra al 4' con uno dei marchi di fabbrica della manovra di D'Angelo: palla che circola dalla destra alla sinistra, cross di Pinato che viene incornato di potenza da Marconi, ma la palla termina a lato di pochissimo. Il gioco si mantiene vivace con il Trapani che prova a sviluppare la manovra sugli esterni in ripartenza, ma è ancora il Pisa che si presenta nell'area ospite con il cross di Birindelli: Siega calcia al volo, gli avversari sono vicinissimi e la palla carambola nei pressi delle braccia. Le proteste del Pisa sono timide, Robilotta non concede il penalty. La risposta avversaria si materializza due minuti dopo al termine della bella combinazione sulla sinistra tra Buongiorno e Dalmonte. Il traversone rasoterra sorprende per un attimo Gori, che perde il controllo della palla sull'inserimento di Piszcek prima di bloccarla.

Il Pisa però non si fa spaventare e insiste nella sua manovra. Al 20' spiove un altro cross nell'area siciliana che va in apprensione: la palla balla tra Pinato e Marconi, ma nessuno dei due riesce a pescare la battuta vincente. Quando i nerazzurri giocano palla a terra danno l'impressione di poter pungere con facilità, ma non appena una delle due linee difensive del Trapani intercetta la sfera parte la '4x100' dei siciliani. Al 28' si materializza il primo vero pericolo per il Pisa, quando Caracciolo cicca l'anticipo su Piszcek che si invola verso Gori. L'attaccante è in posizione defilata, calcia di potenza ma la palla si perde altissima. E' un'occasione che scuote un po' gli ospiti, che dopo la mezz'ora spingono con maggiore convinzione sfruttando la fisicità di Piszcek e Buongiorno e la rapidità di Dalmonte.

Il Pisa ha maggiore qualità e lo dimostra poco prima dell'intervallo con l'azione che coinvolge Lisi, Marconi e Vido. Il terzino lancia in profondità il centravanti, che parte sul filo del fuorigioco e addomestica il pallone in area di rigore. Arriva a rimorchio Vido che riceve l'assist del numero 31: finta a disorientare il diretto marcatore e rasoterra sul primo palo: al 39' Pisa in vantaggio. La prima frazione si chiude con i nerazzurri completamente padroni del campo e il Trapani impegnato a non incassare il raddoppio.

La seconda frazione si apre con un cambio per il Trapani: fuori Luperini, dentro Colpani. Castori sceglie di aumentare la qualità della manovra per provare a trovare il pareggio. Il primo giallo, in tutti i sensi, si concretizza però nell'area siciliana al 53' quando Marconi salta secco Pagliarulo e crolla a terra: il centravanti reclama il rigore, Robilotta lo ammonisce per simulazione. Trascorre soltanto un giro di lancette e i nerazzurri raddoppiano, con un altro piatto forte della casa. Scambi stretti, sfogo sulla sinistra per Lisi che rientra sul destro superando la pressione di due avversari: destro a giro che si spegne nell'angolino lontano.

La reazione del Trapani è rabbiosa e immediata: Dalmonte va via sulla corsia mancina e crossa un pallone rasoterra sul quale piomba Kupisz: da due passi il numero 23 accorcia le distanze al 57'. I colpi di scena si susseguono senza soluzione di continuità e il terzo sorride nuovamente al Pisa: Siega salta Coulibaly che lo sdraia, secondo giallo e Trapani in inferiorità numerica. Manco a dirlo: il Pisa sbaglia la battuta della punizione e in contropiede incassa un incredibile 2-2. Azione in fotocopia del primo gol siciliano, stavolta è Piszcek che scaraventa la palla in rete.

D'Angelo non ci sta, vuole vincere la partita e dà un segnale alla squadra: dentro Moscardelli e Gucher. I nerazzurri ci mettono un quarto d'ora per ritornare a credere nella vittoria, ma poi stringono d'assedio l'area di rigore trapanese. Scognamillo al 77' è provvidenziale sul cross di Moscardelli per Vido. Gli equilibri sono completamente saltati e il Trapani tenta di approfittarne con le energie residue. Grillo e Dalmonte sulla sinistra mettono in difficoltà Marin, schierato come terzino destro in chiusura. I minuti di recupero arrivano come l'ultima preghiera per i nerazzurri, che radunano le residue energie per pescare il jolly. Pisano si distende sulla fascia destra e crossa al centro: Marconi sul secondo palo sale in cielo e schiaccia in porta. 3-2 per il Pisa. E' il gol che significa salvezza e sogni legittimi di playoff con 50 punti in classifica e l'ottavo posto.

Il tabellino

Pisa - Trapani 3-2

Pisa (4-3-1-2): Gori; Lisi, Caracciolo, Varnier (84' Ingrosso), Birindelli (71' Moscardelli); Pinato, De Vitis (84' Pisano), Marin; Siega (71' Gucher); Marconi, Vido. All. D'Angelo

Trapani (3-5-2): Carnesecchi; Scognamillo, Pagliarulo, Fornasier; Buongiorno (66' Grillo), Luperini (46' Colpani), Taugourdeau (66' Odjer), Coulibaly, Kupisz; Dalmonte (89' Pirrello), Piszcek (89' Evacuo). All. Castori

Reti: 39' Vido (P), 54' Lisi (P), 57' Kupisz (T), 64' Piszcek (T), 92' Marconi (P)

Ammoniti: Buongiorno (T), Siega (P), Coulibaly (T), Caracciolo (P), Marconi (P), Scognamillo (T), Castori (T), Moscardelli (P), Gucher (P), Pinato (P), Lisi (P)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Note: arbitro Ivan Robilotta; angoli (2-2); recupero 0' e 5'; espulso al 63' Coulibaly (T) per doppia ammonizione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Covid era in discoteca: appello a mettersi in contatto con la Asl

  • Coronavirus in Toscana, 61 nuovi casi: 8 in più a Pisa

  • Minore scomparso a Calambrone: 15enne ritrovato

  • Meteo, quando finirà il grande caldo? Le previsioni

  • Nuovo supermercato in Borgo Stretto: "Affossate le piccole attività"

  • Coronavirus, nuova misura del Governo: tampone obbligatorio per chi torna dall'estero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento