Martedì, 21 Settembre 2021
Sport

Prato - Pisa 0-1 | Arma ancora in gol, Pelagotti para un rigore: nerazzurri con personalità

Grandi emozioni al Lungobisenzio di Prato per la 13° giornata di Lega Pro. Il Pisa, dopo aver salvato un calcio di rigore con Pelagotti, passa con il solito Arma e rischia di sprecare tutto nel finale. Vittoria importantissima per la classifica

E' il decimo gol stagionale di Arma a regalare al Pisa i 3 punti che confermano il 2° posto dietro la capolista Ascoli, vittoriosa per 4 a 0 nell'anticipo contro il Forlì. La trasferta contro il Prato è un passo avanti per i ragazzi di Braglia non solo dal punto di vista della classifica: al Lungobisenzio si è vista una squadra battagliera, solida, che accorciava con convinzione su ogni pallone arrivando sempre prima degli avversari. Il gioco, complice il campo pesante, non è stato fluido o spettacolare, ma il Pisa ha dato la netta impressione di voler vincere questa partita e questo è il segnale più importante, al di là della stessa prestazione che comunque ha mostrato un chiaro miglioramento rispetto le ultime uscite. Bene Iori, di nuovo regista efficace con pochi errori, benissimo Pelagotti.

Braglia si affida come previsto al 3-5-2, con dentro Rozzio rientrato dall'infortunio e il volenteroso Beretta al posto di Giovinco, addirittura in tribuna. Buona notizia la presenza di Costa in panchina, dopo l'operazione che lo ha tenuto fuori per oltre un mese. Anche Esposito nel suo solito 4-3-1-2 cambia qualcosa, schierando in attacco Ogunseye accanto a Bocalon e a centrocampo Pasa per sostituire lo squalificato Tassi.

PRIMO TEMPO. Buon ritmo in avvio da entrambe le squadre, decise fin da subito a confrontarsi a viso aperto. Il primo squillo è del Pisa al 7' con Morrone, tiro da fuori che termina alto di poco, con subito risposta di Bocalon all'8' ben servito da un cross di Fanucchi, blocca facile Pelagotti. Ci sono tutte le avvisaglie di un match intenso, ed infatti le emozioni non mancano. Al 15' Sini scivola mentre cercava di servire il suo portiere e per poco non lancia in porta Bocalon, sbroglia Pelagotti in uscita. Poi al 18' l'episodio che potrebbe sbloccare la partita: Pasa lancia lungo per Bocalon che entra in area, esce Pelagotti che sembra toccarlo sull'allungo, per l'arbitro è rigore. Sul dischetto va lo stesso attaccante, che però si fa ipnotizzare dall'estremo difensore del Pisa: si resta sullo 0 a 0.

La difesa nerazzurra in questa fase viene infilata spesso dai tagli alle spalle dei difensori degli avanti biancazzurri, il Pisa non riesce ad imporre il suo gioco e soffre i lanci precisi dei lanieri. Al 24' ci prova Fanucchi da fuori con un tiro a giro, facile per Pelagotti. Nel momento più difficile il Pisa va in vantaggio: grande combinazione con Beretta che sulla 3/4 serve Iori che di prima intenzione scodella in area per Misuraca, al volo in mezzo per Arma che di testa in anticipo batte Brunelli sul primo palo. Prima azione manovrata ed 1 a 0. Il Prato subisce il colpo e sembra disorientato, il match prosegue combattuto ma i nerazzurri arrivano sempre prima sul pallone e si va a riposo senza che ci sia stata una vera reazione da parte dei padroni di casa. Al 48' buona risposta di Brunelli sul colpo di testa di Stanco, entrato al posto dell'infortunato Arma.

SECONDO TEMPO. La seconda frazione riparte con più attenzione tattica da parte delle due squadre, senza che nessuna di esse prevalga sull'altra. Il Prato sembra provarci con maggiore convinzione, ma l'organizzazione difensiva pisana regge senza affanni, le manovre ed i lanci dei lanieri adesso divenuti prevedibili e imprecisi. Al 17' ci prova ancora da fuori Fanucchi, il più attivo dei suoi insieme a Bocalon, ma para senza problemi Pelagotti. Al 25' break sulla sinistra di Grifoni che mette in mezzo forte e tagliato, Rubino ostacolato riesce a girare di testa ed il portiere nerazzurro è ancora insuperabile: tuffo e deviazione in angolo. Da questo momento, complice il campo pesante, cala la pressione dei padroni di casa e comincia un crescente predominio territoriale del Pisa.

Quando la partita è ormai finita il Prato risorge: al 94', durante una mischia in area dopo una rimessa laterale in zona d'attacco, il pallone balla davanti a Pelagotti e Rubino prova la zampata, il pallone supera di poco la traversa. Al 95' da calcio d'angolo è addirittura il portiere Brunelli che va a staccare, con Pelagotti che con un riflesso felino alza nuovamente sopra la traversa salvando il risultato. Al triplice fischio vittoria e liberazione per i tifosi del Pisa giunti al Lungobisenzio. 

TABELLINO

Formazione Prato: Brunelli, Ghidotti, Grifoni, Pasa, Dametto, Rickler, Romanò (Bandini 27' st), Cavagna (Bengala 6' pt), Ogunseye (Rubino 10' st), Fanucchi, Bocalon. A disp: Ivusic, Bagnai, Bandini, Bengala, Gabbianelli, Fofana, Rubino. All: Esposito

Formazione Pisa: Pelagotti, Lisuzzo, Sini, Rozzio, Dicuonzo, Pellegrini, Misuraca, Iori, Morrone, Beretta (Napoli 11' st - Mandorlini 47' st), Arma (Stanco 44' pt). A disp: Moschin, Mandorlini, Costa, Frediani, Stanco, Finocchio, Napoli. All: Braglia

Arbitro: Edoardo Ficarra (Palermo)

Marcatori: Arma (25' pt)

Angoli: 6 - 1

Ammoniti: Rozzio (4' pt), Pelagotti (18' pt), Morrone (28' st), Bengala (34' st), Stanco (45' st)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prato - Pisa 0-1 | Arma ancora in gol, Pelagotti para un rigore: nerazzurri con personalità

PisaToday è in caricamento