Sport

Spezia - Pisa: le probabili formazioni | Nerazzurri impegnati nel derby

Domani, sabato 13 maggio, il Pisa sarà di scena al 'Picco' di La Spezia (fischio d'inizio ore 15) in un derby che servirà soltanto per onorare la maglia. Gattuso alle prese con molte assenze

Domani, sabato 13 maggio (ore 15), il Pisa sarà di scena al 'Picco' di La Spezia per un derby tanto sentito quanto inutile ai fini della classifica per i nerazzurri. Si tratterà infatti della prima uscita per Mannini e compagni da retrocessi, che saranno quindi chiamati esclusivamente ad onorare la maglia in una gara molto importante per la tifoseria.

QUI PISA. Gattuso ha preparato la sfida in mezzo a molte difficoltà di organico. Il posticipo di lunedì scorso con il Cittadella, che ha sancito l'aritmetica retrocessione in Lega Pro, ha lasciato un'eredità molto pesante in termini di assenze. Golubovic, Di Tacchio e Manaj hanno infatti raggiunto la somma di ammonizioni necessaria per far scattare la squalifica, ed il giudice sportivo li ha puntualmente sanzionati.

A queste assenze si sommano anche quelle dovute ai lunghi infortuni, che tengono lontano dal campo Cani, Ujkani, Tabanelli, Landre e Avogadri. Una situazione quindi che impone dei cambiamenti obbligatori all'interno della formazione titolare. L'inutilità ai fini della classifica, inoltre, potrebbe suggerire al tecnico calabrese di lasciare spazio a quegli elementi che nell'ultimo spezzone di stagione hanno trovato meno spazio sul rettangolo verde.

Davanti al portiere Cardelli, il pacchetto arretrato sarà composto da Longhi e Birindelli sulle due fasce, con Milanovic che insidia uno fra Lisuzzo e Del Fabro al centro. In mezzo al campo Lazzari prenderà il posto dello squalificato Di Tacchio, supportato ai suoi lati da Verna e uno fra Angiulli e Zammarini, con il secondo leggermente avvantaggiato. Il tridente offensivo, vista anche la vicinanza dell'ultimo impegno stagionale (giovedì 18 maggio, ore 20.30, contro il Benevento), si potrebbe vedere un turnover più accentuato. Masucci e Varela sembrano certi del posto, con Gatto che potrebbe scalzare Mannini nella posizione di esterno mancino.

QUI SPEZIA. Se per il Pisa la partita è ininfluente ai fini della classifica, per gli 'Aquilotti' liguri il derby è l'ultima spiaggia per tenere in vita la speranza di disputare i playoff. Gli uomini di Di Carlo al momento si trovano a 15 punti dal Frosinone, terzo: qualora la situazione finale restasse la stessa, lo Spezia verrebbe escluso dagli spareggi per la promozione in Serie A. Granoche e compagni sono obbligati a ridurre il divario almeno a 12 lunghezze, perciò nelle ultime due partite di campionato dovranno conquistare il bottino pieno.

Di Carlo ha la fortuna di poter disporre di tutti gli uomini della rosa, al netto di alcuni acciacchi dovuti alla naturale fatica accumulata dopo un intero campionato alle spalle. Gli 'Aquilotti' si schiereranno con il consueto 3-4-3, con Chichizola a guardia della porta. La linea difensiva sarà composta da capitan Terzi, dallo spezzino doc Ceccaroni, e dall'argentino Granoche. In cabina di regia ci saranno Magiore e Dokovic, con Migliore e Vignali a spingere sugli esterni. Al centro dell'attacco giostrerà l'inamovibile Granoche, supportato dal pisano Fabbrini e da Piccolo.

CURIOSITA' E STATISTICHE DEL DERBY. I padroni di casa non vanno in gol da 280 minuti: l'ultima rete messa a segno dallo Spezia porta la firma di Pulzetti in Spezia - Virtus Entella 2-0 del 22 aprile (all'80'), poi un doppio 0-0 con Spal e Perugia. Per contro, i liguri non subiscono un gol in casa da 270 minuti. L'ultima rete incassata è quella siglata da Ciciretti in Spezia - Benevento 1-3 del 1° aprile. 

Continua purtroppo il digiuno del Pisa: la vittoria ormai manca da ben 13 turni (Ascoli - Pisa 2-4 del 25 febbraio). I nerazzurri si troveranno di fronte la seconda miglior difesa del campionato: dietro a Lisuzzo e compagni, che hanno incassato 33 reti, troviamo la retroguardia spezzina, capace di subire soltanto 34 gol nelle 40 partite sin qui disputate.

Si tratterà del 61° derby fra Pisa e Spezia, il 31° al 'Picco', dove il bilancio pende pesantemente dalla parte dei liguri. Gli 'Aquilotti' fra le mura amiche hanno ottenuto 16 successi a fronte dei 7 blitz nerazzurri e dei 7 pareggi. Considerando il dato globale, invece, l'andamento del derby è molto equilibrato: 23 successi liguri, 21 toscani.
Dirigerà la partita il signor Marco Serra di Torino. Il direttore di gara piemontese vanta 4 precedenti con lo Spezia (3 vittorie ed una sconfitta) e 6 con il Pisa (2 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spezia - Pisa: le probabili formazioni | Nerazzurri impegnati nel derby

PisaToday è in caricamento