Martedì, 21 Settembre 2021
Sport Cascina

Ciclismo, Tirreno-Adriatico: all'arrivo di Cascina s'impone il belga Jens Debusschere

Adriano Malori conserva comunque la maglia azzurra di leader della generale. Una tappa caratterizzata da tre cadute dovute anche al vento. Venerdì partenza da Cascina e arrivo ad Arezzo

Vittoria in volata per il belga Jens Debusschere (Lotto Soudal) nella seconda tappa della Tirreno-Adriatico, prima frazione in linea di 153 km. Sull'arrivo di Cascina battuti allo sprint Peter Sagan e Sam Bennett. L'italiano Adriano Malori conserva la maglia azzurra di leader della classifica generale con lo stesso tempo di Peter Sagan ed un secondo di vantaggio su Cancellara.

Tappa caratterizzata dalle cadute. Ben tre. Nella prima in avvio coinvolti Stefano Pirazzi, Jelle Vanedert e Stef Clement. Nella seconda a 11 km dal traguardo diversi corridori coinvolti tra i quali Matteo Pelucchi. L'ultima a 150 metri dal traguardo con Elia Viviani, agganciatosi alla ruota di Cavendish. Con lui cade Sacha Modolo. Domani terza tappa con partenza da Cascina ed arrivo ad Arezzo, dopo 203 km, sullo stesso strappo dove lo scorso anno s'impose lo slovacco Sagan. E proprio Sagan è il grande favorito per prendersi la maglia secondo Malori: "Lui, Cancellara qualche altro potrebbero cercare di togliermi la maglia - dice - le cadute? In certe strade non c'è spazio per 200 corridori poi anche il vento ha fatto il suo". Il belga raccontatirreno adriatico cascina-2 la vittoria: "Non abbiamo fatto un vero e proprio tre. Siamo riusciti a farci spazio ed alla fine è andata bene".

"Cascina ha accolto la Tirreno Adriatico con entusiasmo e con una bella cornice di pubblico. La città si è dimostrata all'altezza di grandi eventi. Sarebbe bellissimo poter ospitare anche una tappa del Giro d'Italia". E' il commento a caldo del sindaco di Cascina Alessio Antonelli. "La gara è un bell'incentivo per il centro storico, il commercio e l'immagine di Cascina - ha aggiunto Alessandro Ribechini, assessore allo sport di Cascina - la città ha saputo cogliere questa opportunità lo scorso anno, lo ha fatto quest'anno che accoglie sia un arrivo sia una partenza di tappa, ma adesso, proprio come in una corsa ciclistica, siamo già con la testa al prossimo traguardo, quello del 16 maggio, quando in corso Matteotti ci sarà l'unica sosta toscana della Mille Miglia. Il sogno resta la possibilità di avere anche il Giro d'Italia. Vedremo. Intanto facciamo esperienza e ci godiamo questo bel momento di sport. Voglio ringraziare tutti coloro che lo hanno reso possibile, gli uffici comunali coinvolti, gli sponsor locali, il Comitato tappa e la Ciclistica Cascina, nelle persone di Filippo Carreri e Franco Gini".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclismo, Tirreno-Adriatico: all'arrivo di Cascina s'impone il belga Jens Debusschere

PisaToday è in caricamento