Cronaca Centro Storico / Ponte di Mezzo

Giornata della Solidarietà: 1700 studenti dietro ai principi della Costituzione

Bambini e ragazzi dalle scuole materne alle superiori hanno partecipato alla grande festa che ha avuto come momento conclusivo il Lancio sul Ponte di Mezzo dei Paracadutisti del Centro Sportivo dell'Esercito

Mentre da una parte della città si accendevano le contestazioni contro il ministro Profumo e si verificavano scontri tra studenti e Polizia, 1700 studenti delle scuole materne, elementari, medie e superiori invadevano un'altra parte della città percorrendo il cammino della Costituzione, grazie alla Giornata della Solidarietà. Oltre 50 gli enti pubblici e privati e le associazioni che hanno collaborato ospitando bambini e ragazzi e raccontando, anche con dimostrazioni pratiche, i principi fondamentali della Costituzione.

I ragazzi hanno potuto assistere a lezioni presso l’Università, ma anche nelle redazioni dei giornali cittadini. Hanno visitato luoghi di culto e associazioni di protezione civile, luoghi della cultura come Palazzo Blu e luoghi della storia come la Domus Mazziniana, hanno potuto simulare un processo al tribunale ed un seggio elettorale in una scuola. A Palazzo Gambacorti è stato il sindaco a fare gli onori di casa ed in Sala Regia per tutta la mattina ha parlato con classi diverse degli articoli 1 e 5 della Costituzione.

“Sono emozionato per le domande e per l’attenzione che anche i più piccoli hanno dimostrato in questa mattinata - ha dichiarato Filippeschi - è fondamentale che i bambini imparino i principi fondamentali della nostra Costituzione. Questa giornata dimostra che in memoria di una persona che ha sacrificato la sua vita in una missione di pace possiamo creare un clima di apertura e solidarietà. La nostra città rappresenta oggi quei valori della democrazia e della nostra carta costituzionale senza i quali non è possibile immaginare il cambiamento che pure oggi è necessario. Ringrazio l’Associazione Nicola Ciardelli Onlus e tutti coloro che hanno partecipato a questa giornata a partire dalle scuole”.

Tante esperienze con un tema unico ben rappresentato dalla Casa Comune: un puzzle fatto dagli articoli della Costituzione che è stato ricomposto al termine della mattinata in Piazza XX Settembre dove tutti i partecipanti si sono ritrovati ed hanno assistito al Lancio sul Ponte di Mezzo dei Paracadutisti del Centro Sportivo dell’Esercito.

Ricordiamo che la Giornata della Solidarietà nasce dalla volontà dell’associazione Nicola Ciardelli Onlus che, in nome e in ricordo del Maggiore pisano caduto a Nassirya, è impegnata a favore dei bambini che sono vittime dei teatri di guerra. Tra i progetti portati avanti "La casa dei bambini di Nicola", una struttura per accogliere i bambini che, provenendo da paesi in guerra, hanno bisogno di cure mediche.

Sul palco a salutare i ragazzi che hanno letto i primi 12 articoli della carta costituzionale il sindaco di Pisa Marco Filippeschi; il presidente della Provincia Andrea Pieroni; la presidente dell’Associazione Nicola Ciardelli onlus Federica Ciardelli; il sindaco di Palaia Alberto Falchi (una scuola di Palaia ha partecipato all’iniziativa); l’assessore Marilù Chiofalo ed il vicesindaco Paolo Ghezzi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata della Solidarietà: 1700 studenti dietro ai principi della Costituzione

PisaToday è in caricamento