Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Manifestazione studenti, atti violenti: la condanna di Officina 5 Punte

La sigla che raggruppa gran parte del movimento degli studenti medi superiori ha definito gli atti di violenza durante la mobilitazione dello scorso 6 dicembre "insensati": solidarietà ai contusi

Gli studenti di fronte al palazzo del Provveditorato agli Studi

Dopo la dura condanna, espressa da sindaco e questore, degli atti di violenza avvenuti durante la manifestazione studentesca dello scorso 6 dicembre, e la risposta degli studenti che, in un comunicato, hanno definito "vergognose" le dichiarazioni del primo cittadino Marco Filippeschi, arriva lo sdegno anche di Officina 5 Punte, la sigla che raggruppa gran parte del movimento degli studenti medi superiori. 

"La giornata del 6/12/12 - scrivono in una nota - ha visto una mediocre partecipazione da parte della componente studentesca rispetto al 14 e al 24 novembre scorso. Durante il corteo, lanciato dal coordinamento degli studenti medi, i manifestanti giunti al Provveditorato, sono stati fomentati da alcune parti organizzatrici causando da un lato il crollo del cancello dello stabile, dall’altro la contusione di alcuni agenti delle forze dell’ordine e di manifestanti".
"Riteniamo insensato questo atto, del tutto ingiustificato e a danno delle pubbliche istituzioni e dei privati cittadini residenti nell’edificio - proseguono da Officina 5 Punte - esprimiamo dunque la nostra totale condanna al gesto di pari passo con la solidarietà ai contusi di entrambe le parti".

GUARDA IL VIDEO DELLA PROTESTA

GUARDA LE FOTO DELLA PROTESTA

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifestazione studenti, atti violenti: la condanna di Officina 5 Punte

PisaToday è in caricamento