Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza del Duomo

Deturpa il Duomo, rilasciato turista 21enne: paga un risarcimento di 600 euro

Il giudice ha disposto la scarcerazione del 21enne oltre all'obbligo di allontanarsi dal comune di Pisa: il cinese lascerà la città già in giornata. Il giovane si è poi rivolto al giudice porgendo le scuse alla città per il suo gesto vandalico

Mercoledì scorso un giovane cinese 21enne è stato arrestato per aver deturpato il Duomo pisano, incidendo il suo nome e quello di un amico con una chiave sui marmi di una delle pareti della cattedrale.  "Zheng and Guan was here" ovvero "Zheng e Guan sono stati qui", è questa l'incisione riportatata sul muro di uno dei complessi monumentali più celebri al mondo.

Il giovane, nato in Cina ma cittadino danese dove risiede da molti anni, era stato arrestato subito dopo il danneggiamento dagli agenti della Polizia municipale e trasferito in carcere. Dopo essersi scusato ha anche risarcito il danno, stamattina c'è stata l'udienza di convalida dell'arresto, dove il giovane ha dovuto versare 600 euro, raccolti dagli amici in vacanza a Pisa.

La somma è stata stabilita in una relazione presentata dall'Opera della Primaziale, necessaria per effettuare la ripulitura del muro. Il giudice ha disposto la scarcerazione del 21enne oltre all'obbligo di allontanarsi dal Comune di Pisa: il cinese lascerà la città già in giornata. Il giovane si è poi rivolto al giudice porgendo le scuse alla città per il suo gesto vandalico.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Deturpa il Duomo, rilasciato turista 21enne: paga un risarcimento di 600 euro

PisaToday è in caricamento