rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Case popolari Sant'Ermete, le rassicurazioni di Poli: "Consegna di 39 alloggi entro febbraio"

L'assessore alle Politiche abitative fa il punto dopo le recenti proteste del comitato di quartiere. In stallo i lavori per 33 alloggi ma "l’amministrazione è pronta a terminare il cantiere"

Dopo il crollo di una porzione di soffitto in una casa popolare e la manifestazione con presidio al cantiere delle case popolare da parte del Comitato di Sant'Ermete, l’assessore alle Politiche abitative del Comune di Pisa Veronica Poli interviene per fare il punto della situazione sui lavori per le nuove abitazioni Erp.
“In questi giorni come amministrazione in collaborazione con Apes - spiega Poli - stiamo lavorando ininterrottamente per risolvere la situazione degli alloggi di Sant’Ermete. Per quanto riguarda i cantieri dei nuovi edifici ERP, i 39 appartamenti terminati dalla ditta sono pronti e saranno consegnati alle famiglie assegnatarie entro il mese di febbraio. Gli allacci da parte di Enel sono in corso di realizzazione, finiranno entro metà febbraio, e stiamo già organizzando il passaggio delle famiglie dai vecchi appartamenti alle nuove abitazioni, ridefinendo nel dettaglio la situazione dei vari nuclei coinvolti nella procedura. In vista di effettuare queste mobilità di ufficio abbiamo anche provveduto a 'congelare' momentaneamente le situazioni di morosità”.

“Per quanto riguarda l’altro cantiere per la realizzazione dei 33 nuovi alloggi affidato alla stessa ditta dell’altro blocco di appartamenti e ancora in fase di completamento dei lavori - prosegue l’assessore - Apes, dopo aver riscontrato l’interruzione dei lavori da parte dell’impresa esecutrice nel mese di settembre 2021, ha provveduto a contestare il fermo dei lavori e, dopo aver cercato in un primo momento di comporre bonariamente la vicenda, ha adesso avviato il procedimento di risoluzione contrattuale per grave inadempiamento. A questo punto la situazione che si delinea è quella di procedere a interpellare le altre ditte che hanno partecipato al bando di gara del 2017, classificandosi subito dopo l’impresa affidataria, e verificare la loro disponibilità a terminare il cantiere. In quel caso i lavori sarebbero affidati direttamente alla nuova impresa per essere terminati il prima possibile. Nel caso in cui si dovesse invece procedere all’indizione di una nuova gara, l’amministrazione comunale è pronta a farsi carico economicamente dell’investimento necessario per portare a compimento l’edificio dei 33 appartamenti”.

“Dopo essermi già confrontata telefonicamente con il Comitato di Sant’Ermete - conclude Poli - nei prossimi giorni abbiamo concordato un incontro nel quartiere, mettendomi a disposizione per spiegare il problema del contenzioso con la ditta e le possibili soluzioni per sbloccare la situazione. Con l’attenzione che da sempre stiamo dedicando all’edilizia popolare che è una delle priorità della nostra azione, stiamo facendo tutto il possibile per trovare una soluzione ad un problema che abbiamo ereditato dalla precedente amministrazione”.

Nel dettaglio a Sant’Ermete sono stati realizzati 39 nuovi appartamenti grazie al cantiere partito a marzo del 2018. Nello specifico sono stati realizzati 31 alloggi di 45 mq (1 camera), 7 alloggi di 60 mq (2 camere) e 1 di 85 mq (3 camere); ogni appartamento ha la cantina di pertinenza e usufruisce di una sala polivalente comune. Il tutto per un investimento complessivo 3.364.850 euro.
Dalla seconda metà del 2018 ad oggi sono stati recuperati e assegnati 197 alloggi per un investimento complessivo di 2,3 milioni di euro. Altri 50 verranno recuperati e assegnati nei prossimi due anni con un ulteriore investimento di oltre 1 milione di euro. Sono stati, inoltre, avviati e programmati cantieri per la realizzazione di 144 nuovi alloggi Erp tra i quartieri del Cep, Sant’Ermete, San Marco/San Giusto, I Passi e via Pietrasantina. Il Comune ha, infine, colto varie opportunità di finanziamento programmando una serie di interventi per recuperare il patrimonio esistente, incrementare l’offerta di nuovi alloggi e migliorare la qualità della vita degli inquilini delle case popolari. Tra i progetti più importanti quelli che verranno realizzati nell’ambito del finanziamento Pinqua e i circa 400 alloggi, che verranno riqualificati con il cosiddetto Superbonus del 110%.

I principali interventi quartiere per quartiere

Porta a Lucca, Gagno, I Passi. Tra gli interventi già realizzati e in corso saranno recuperati in totale 35 alloggi con un investimento di 478mila euro. Realizzati interventi per migliorare la qualità della vita degli inquilini per 88mila euro. A Gagno è stata programmata la manutenzione straordinaria del fabbricato di via di Gagno per 150mila euro. A Porta a Lucca programmati interventi di ristrutturazione dei fabbricati di piazzale Sicilia e piazzale Genova previsti dal cosiddetto Superbonus del 110%. In via di conclusione a I Passi il cantiere per realizzare un nuovo edificio per 18 alloggi Erp. In via Pietrasantina in costruzione 2 edifici per un totale di 30 nuovi alloggi. A Gagno e Porta a Lucca saranno avviati nel 2022 i cantieri dei progetti finanziati grazie al finanziamento Pinqua.

Pratale, Don Bosco, Pisanova, Cisanello. Tra gli interventi realizzati e in corso saranno recuperati 51 alloggi per 703mila euro; realizzati interventi antidegrado e per migliorare la qualità della vita degli abitanti per 142mila euro; programmati interventi di ristrutturazione grazie al Superbonus del 110% ai fabbricati di via Norvegia e di via Padule; finanziati interventi di miglioramento energetico ai fabbricati di via Merlo e via Matteucci. A Pisanova in partenza nel 2022 i cantieri dei progetti finanziati con il Pinqua.

San Marco, San Giusto, Sant’Ermete, Porta Fiorentina. Tra gli interventi realizzati e in corso saranno recuperati 53 alloggi per 432mila euro. A Sant’Ermete sono in consegna 39 nuovi alloggi popolari realizzati in via Emilia per 3,3 milioni di euro mentre sono in costruzione altri 33 nuovi appartamenti. Ultimata la gara per la realizzazione di 24 nuovi alloggi in via da Morrona.

Barbaricina, Cep, Porta a Mare. Tra interventi realizzati e in corso saranno recuperati 50 alloggi (38 al Cep, 11 a Barbaricina e 1 a Porta a Mare) per 612mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case popolari Sant'Ermete, le rassicurazioni di Poli: "Consegna di 39 alloggi entro febbraio"

PisaToday è in caricamento