Cronaca Centro Storico / Corso Italia

Negozi aperti nei giorni rossi: volantinaggio dei Cobas alla Coin e al Carrefour

Dopo lo sciopero proclamato da Cgil-Cisl-Uil e l'invito delle forze di sinistra a non fare acquisti nei giorni di festa, anche i Cobas Pisa hanno voluto manifestare il proprio dissenso

Volantini davanti al negozio Coin di Pisa e al supermercato Carrefour di San Giuliano Terme contro l'apertura dei negozi nei giorni segnati di rosso sul calendario. Sono stati distribuiti ieri mattina dai Cobas, dopo che già Cgil-Cisl-Uil avevano proclamato sciopero e la lista 'Una città in comune' e Rifondazione Comunista avevano invitato i cittadini a boicottare i negozi aperti anche ieri, nel giorno del 25 aprile.

"E' un'imposizione - spiegano i Cobas - ai danni dei lavoratori del commercio costretti a lavorare in cambio di pochi euro, un'imposizione sottoscritta dai contratti nazionali siglati da Cgil, Cisl e Uil". All'iniziativa hanno partecipato anche alcuni sostenitori e il candidato sindaco della lista civica Una città in comune e Rifondazione Comunista Ciccio Auletta. "Le liberalizzazioni delle aperture degli esercizi commerciali - si legge nel volantino distribuito a passanti e clienti - non solo distruggono l'ambiente familiare obbligandoci a lavorare la domenica, ma, come nel caso del 25 aprile e Primo maggio, tendono a distruggere la nostra memoria storica".
(ANSA)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Negozi aperti nei giorni rossi: volantinaggio dei Cobas alla Coin e al Carrefour

PisaToday è in caricamento