rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Calcio

Modena-Pisa 1-0 | Brutta sconfitta: nerazzurri lenti e impacciati al Braglia

Prestazione nettamente insufficiente del Pisa, che chiude a 12 la serie di trasferte in fila senza sconfitta

Netto passo indietro nei contenuti tecnici e nell'apporto agonistico. Il Pisa incassa così la prima sconfitta dopo sei mesi di imbattibilità esterna al cospetto di un Modena parecchio modesto sul piano della qualità, ma estremamente efficace nella corsa e nella determinazione. I due ingredienti che sono mancati clamorosamente agli uomini di D'Angelo

Non partono bene i nerazzurri, che cadono praticamente alla prima giocata proposta dai padroni di casa. La punizione calciata da Tremolada dalla fascia destra si trasforma in un assist perfetto per Strizzolo, che di testa anticipa tutti i nerazzurri assiepati in area e spedisce la palla all'angolo più lontano, dove Nicolas non può mai arrivare. I gialli sono molto aggressivi in mezzo al campo, dove cercano di schermare sistematicamente le uscite comandate da Nagy. Il gioco del Pisa quindi è costretto a passare dagli esterni e da Morutan e Sibilli, costretti ad abbassarsi quasi nel cerchio della metà campo per far avanzare la squadra. Ma di fatto fino all'intervallo, nonostante qualche difficoltà, il gioco lo comanda la squadra ospite. Calabresi di testa spedisce fuori di pochissimo il corner di Morutan. Poi tocca a Tourè concludere una ripartenza bruciante pilotata da Sibilli e Beruatto: il suo diagonale però finisce fuori di pochissimo.

D'Angelo cerca di scuotere i suoi nella ripresa con una serie di cambi che mutano il volto del fronte offensivo. Ma di occasioni vere ne arrivano pochissime. E la prima è per il Modena, che sfiora il raddoppio con Strizzolo lanciato in porta da Tremolada: bravo Nicolas a rispondere presente. Poi ci prova Gliozzi di testa sul cross di Morutan: stavolta è Gagno che ci mette i guantoni. Poi, di fatto, il Pisa arruffa sulla trequarti e senza trovare la giocata giusta per scardinare la difesa emiliana.

La partita

Atmosfera splendida, con quasi 10mila spettatori sugli spalti, 1.700 dei quali arrivati a sostenere i ragazzi di mister D'Angelo. Che vogliono allungare la striscia di imbattibilità esterna avviata lo scorso settembre, per consolidare il quinto posto in classifica e alimentare la velleità di rimonta su chi li precede in classifica. D'Angelo sceglie di appoggiarsi a Gliozzi in avanti, supportato da Sibilli e Morutan. In difesa si rivede Calabresi sulla destra, con Hermannsson che completa la coppia centrale con Barba.

Il pomeriggio si apre malissimo, con i nerazzurri sotto dopo appena 8'. Tremolada trasforma in un assist perfetto la punizione guadagnata sulla corsia destra dal compagno Oukhadda. Il cross arriva sulla testa di Strizzolo, bravo a bruciare tutti sul tempo: palla nell'angolino più lontano e Modena avanti. Il Pisa tenta di reagire subito e costruisce una buona occasione su corner: Calabresi anticipa tutti ma di testa gira fuori di mezzo metro. I padroni di casa però ci mettono più /intensità e così nei duelli che nascono in ogni zona di campo spesso hanno la meglio, tenendo molto lontano il Pisa dalla zona offensiva. Morutan e Sibilli sono costretti a svariare su tutta la trequarti per trovare qualche varco dove lavorare il pallone.

La seconda occasione da gol per il Pisa arriva soltanto al 28', quando Sibilli e Beruatto confezionano una ripartenza bruciante sulla corsia mancina. La palla arriva al limite dell'area a Morutan, che allarga di prima intenzione per l'accorrente Tourè. Stop e diagonale rasoterra, fuori di pochissimo. Poi, di fatto, non succede più niente fino al 53', quando il Pisa rischia di incassare il secondo colpo. I nerazzurri soffrono tantissimo le verticalizzazioni sul terminale offensivo e devono ringraziare i riflessi di Nicolas, che sbarra la strada al destro di Strizzolo lanciato in area dall'imbucata di Tremolada.

D'Angelo capisce che bisogna cambiare qualcosa per trovare la chiave di volta della ripresa, e così richiama Marin e Beruatto all'ora di gioco. In campo vanno Gargiulo e Matteo Tramoni per disegnare un 4-1-4-1 iperoffensivo e già al 61' Gliozzi incorna di potenza il cross di Morutan, ma Gagno devia in angolo. Subito dopo il numero 9 lascia il campo insieme a Sibilli: al loro posto entrano Moreo e Masucci. Gli sforzi del Pisa però sono più confusionari che pensati e arrivano soltanto un paio di conclusioni sparacchiate malamente in curva da Gargiulo e Tramoni attorno all'80'. Subito dopo i nerazzurri vanno all-in: dentro anche Torregrossa al posto di Nagy.

Il tabellino

Modena-Pisa 1-0

Modena (4-3-1-2): Gagno; Oukhadda, Pergreffi, Silvestri, Ponsi; Armellino, Gerli, Poli (18' Duca); Tremolada (72' Giovannini), Falcinelli (72' Mosti); Strizzolo (66' Bonfanti). All. Tesser

Pisa (4-3-2-1): Nicolas; Calabresi, Hermannsson, Barba, Beruatto (59' Gargiulo); Tourè, Nagy (84' Torregrossa), Marin (59' Tramoni M.); Morutan, Sibilli (67' Moreo); Gliozzi (67' Masucci). All. D'Angelo

Reti: 8' Strizzolo (M)

Ammoniti: Falcinelli (M), Tourè (P), Armellino (M), Masucci (P), Pergreffi (M), Gagno (M)*

Note: arbitro Manuel Volpi; angoli 3-5 (3-3); recupero 6' e 5'

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modena-Pisa 1-0 | Brutta sconfitta: nerazzurri lenti e impacciati al Braglia

PisaToday è in caricamento