rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Lettera di minacce al Circolo Pd, il sindaco: "Atto intollerabile"

Michele Conti condanna con fermezza l'episodio ed esprime solidarietà al Partito Democratico. Sull'episodio il commento anche di Nardini, Zingaretti (Pd), del M5S e di Pisa nel Cuore

“Un gesto vigliacco. Recapitare una lettera anonima piena di minacce è un atto intollerabile per la città e per il confronto democratico. Episodi purtroppo già avvenuti nel corso dell’ultima campagna elettorale quando a ricevere lettere del genere sono state la Lega e l’ex vicesindaco Ghezzi. Esprimo piena e totale solidarietà al Pd, ai suoi rappresentanti a Pisa e a tutti i soggetti citati per le farneticanti intimidazioni contenute nella missiva recapitata al circolo di Pisanova. Nessuna posizione politica o ideale può giustificare minacce e violenza. Un episodio inqualificabile che condanno con fermezza, auspicando che le forze dell’ordine riescano, quanto prima, a rintracciare l’autore di questo insano gesto”. A parlare è il sindaco di Pisa Michele Conti che interviene dopo la notizia della lettera di minacce recapitata al Circolo Arci di Pisanova, sede del circolo territoriale del Partito Democratico. Nella missiva riferimenti anche al Consiglio Pastorale Diocesano e alla Chiesa Valdese. Intimidazioni a causa dell'appoggio espresso per la realizzazione della moschea nel quartiere di Porta a Lucca.

"Domenica scorsa ero al Circolo PD di Pisanova per la prima fase del nostro congresso nazionale e ho potuto ascoltare la presentazione di questo documento sulla moschea - commenta invece la consigliera regionale del Pd Alessandra Nardini - sono stata orgogliosa che il mio partito, quella comunità di donne e uomini in cui mi riconosco, l'abbia approvato all'unanimità. Ieri è arrivata la notizia di una lettera minatoria. E allora lo dico con forza: non fermerete il nostro impegno per una città aperta all'incontro con culture, tradizioni e religioni diverse.  Non ci fate paura. Anzi, ci dimostrate di quanto sia urgente e necessaria questa battaglia politica e, prima ancora, culturale. Tutta la mia solidarietà al Circolo Circolo Arci Pisanova, al Consiglio Pastorale Diocesano e alla Comunità Valdese, anch'essi coinvolti nelle minacce. Al fianco del Circolo PD 'E. Berlinguer' in questa battaglia". E sulla vicenda è intervenuto con un tweet anche il presidente della Regione Lazio e candidato alla segreteria del Partito Democratico Nicola Zingaretti: "Un grande abbraccio agli iscritti e alle iscritte del Circolo PD di Pisa Pisanova. Sono con voi, nessuno fermera mai la vostra, la nostra passione, le nostre idee. Ci vediamo presto!".

Solidarietà espressa anche dal Movimento Cinque Stelle di Pisa: "Siamo fermamente convinti - affermano in una nota i consiglieri comunali Gabriele Amore e Alessandro Tolaini - che la delicata questione della moschea debba essere gestita in un clima di confronto democratico che tenga conto delle esigenze dei cittadini e dell'esercizio del diritto di culto garantito dalla nostra Costituzione. Sotto questo aspetto diamo la nostra piena disponibilità per un confronto serio con l'amministrazione della città sicuri che una questione di questa importanza non possa essere trattata dal sindaco e dalla Giunta come momento di slogan propagandistico. Ci attendiamo dunque un momento di confronto per dare il nostro contributo affinchè il problema venga risolto in breve tempo per evitare il diffondersi del clima di odio che soffia sempre più".

"A titolo  personale e come capogruppo di Pisa nel Cuore nel Consiglio Comunale esprimo la mia vicinanza e solidarietà al PD ed ai suoi rappresentanti in Consiglio per le minacce ricevute dal Circolo Pisanova a proposito della moschea - afferma invece Gino Mannocci - il confronto, anche vivace, di idee è l’unico mezzo ammissibile. Mi auguro che le forze dell’ordine riescano ad individuare il colpevole".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lettera di minacce al Circolo Pd, il sindaco: "Atto intollerabile"

PisaToday è in caricamento