Il Comune recapita a casa i tablet dell’istituto 'Gamerra' per garantire la didattica a distanza

La scuola era impossibilitata a recapitare gli strumenti informatici agli studenti a causa delle restrizioni alla mobilità

Nei giorni scorsi il Comune di Pisa ha provveduto a recapitare a casa degli studenti dell’istituto comprensivo 'Gamerra' i tablet necessari per la didattica a distanza. La richiesta formulata all’assessore alle Politiche socioeducative Sandra Munno dalla stessa direzione dell’istituto 'Gamerra', impossibilitata a recapitare gli strumenti informatici a causa delle restrizioni alla mobilità imposte dalle misure per l’emergenza Coronavirus, è stata inoltrata, con la collaborazione dell’assessore Latrofa, al servizio di Protezione civile che si è attivato per la consegna a domicilio degli strumenti informatici agli studenti che ne erano sprovvisti.

"A seguito della richiesta di alcuni istituti scolastici - spiega l’assessore Sandra Munno - abbiamo adottato questo protocollo per rendere più semplice e veloce la consegna agli studenti dei tablet necessari alla didattica a distanza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Università e Covid, il corso di laurea in Ingegneria edile porta i laboratori sul web

Torna su
PisaToday è in caricamento