Maltempo, il vento fa paura: alberi e rami caduti in tutta la provincia

Molte le strade chiuse a causa della presenza di alberi caduti. I Vigili del Fuoco hanno fatto i conti con una nottata di super lavoro per far fronte alle numerose chiamate e necessità del territorio

Gli alberi caduti in via Contessa Matilde (foto Giuseppina Basta) e quello caduto in via Primo Maggio a Ponsacco (foto Chiara Fornaini)

Un vento terribile, alberi sradicati praticamente in ogni zona della provincia di Pisa. Un super lavoro per i Vigili del Fuoco che di prima mattina avevano ancora 50 interventi da risolvere. Da Pomarance a Cascina, da Volterra a Castelfranco di Sotto, da Bientina a San Giuliano Terme fino a Pisa città. Ci sono alberi in mezzo alle strade, con la viabilità che in alcuni casi è stata interrotta. La situazione è drammatica, il vento, come annunciato dall'allerta meteo, ha raggiunto raffiche di 100 km l'ora. Con il passare delle ore comunque il vento è in calo e la situazione è in miglioramento.

L'ELENCO DELLE STRADE CHIUSE

A Pisa alberi caduti a Cisanello in via Padre Pio da Pietralcina, a Sant'Ermete alla rotatoria dopo il cavalcavia, in via Costa e in via Trampolini a Barbaricina, sul viale D'Annunzio nei pressi della rotatoria di San Piero e davanti al ristorante '7 nani', sulla salita del cavalcavia di San Giusto. Rami caduti in via del Brennero. Cartelloni in strada in via Vespucci, in via Battisti e alla Coop di Cisanello. Si segnalano macchine e case danneggiate, nessun ferito. Black out in alcuni quartieri cittadini. Intervento in via Luigi Bianchi per un pino pericolante e in via Derna per una recinzione di un cantiere finita in strada. Alberi caduti anche all'ospedale di Cisanello. Cadute la recinzioni del cantiere del Museo delle Sinopie in Piazza dei Miracoli.
Scoperchiato il tetto della palestra dell'Itis 'L. Da Vinci' in via Contessa Matilde (FOTO).
albero caduto via Primo Maggio Ponsacco 5 marzo 2015-2
A Pontedera controllate le scuole. Chiusi cimiteri comunali e parchi cittadini. La sala della Protezione Civile è attiva dalle 6. Per qualsiasi emergenza 329/6504322 0587/299690. Numerose le strade interessate da alberi e tegole cadute.
Il sindaco di Pontedera Simone Millozzi, come presidente dell'Unione, visti gli ingenti danni che sta subendo tutta la Valdera, ha chiesto l'attivazione delle procedure per la dichiarazione dello stato d'emergenza.

A Ponsacco pino caduto su una casa in via Primo Maggio: danneggiato il tetto.

Nel comune di San Miniato guasto alla rete elettrica a Ponte a Elsa, dove i tecnici Enel stanno cercando di ripristinare la linea. Danni anche alle strutture della Canottieri San Miniato.

A Volterra molte tegole e altri oggetti sono caduti. Quattro famiglie evacuate. LEGGI I DETTAGLI

A Calcinaia chiusa la Vicarese tra Vicopisano e Calcinaia per pini caduti. Disagi anche in Via Matteotti, Via Morandi e nei giardini di Via della Circonvallazione a Fornacette. Si tratta di luoghi in cui alcuni pini sono caduti, senza comunque determinare danni a persone. In alcune zone si è interrotta l’erogazione di corrente elettrica. Sono state organizzate squadre di operatori e addetti per vigilare l’uscita dei bambini dalle strutture scolastiche. Scuole materne ed elementari di chiuse venerdì 6 marzo per consentire il taglio di alberi resi pericolanti dalle forti raffiche di vento della nottata.
DANNI AL CAMPO DEL SETTORE GIOVANILE DELL'AC PISA 1909 A FORNACETTE.

SUPERSTRADA FI-PI-LI. Rallentamenti tra Santa Croce sull'Arno e Montopoli in direzione Pisa per la presenza di un albero caduto sulla carreggiata. In corso comunque la rimozione.

TRENI. Alle 8.30 è ripresa su un solo binario la circolazione ferroviaria fra Viareggio e Massa Centro sulla linea Pisa - La Spezia. Il traffico era stato sospeso nel corso della notte per la presenza di lamiere sui cavi di alimentazione elettrica dei treni, trasportate dal forte vento. I treni sono stati attestati nelle stazioni di Massa e Viareggio con servizio spola bus tra le due stazioni. 
Dalle ore 10.25 è ripresa anche la normale circolazione sulla linea Firenze-Pisa, tra Navacchio e Pontedera, rallentata dalle ore 6.40 per presenza di vegetazione e lamiere trasportate dal forte vento sulla linea elettrica. Coinvolti 25 treni regionali con ritardi fino a 50'.

CORRENTE ELETTRICA. Disagi per molti utenti.

AGRICOLTURA IN GINOCCHIO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, "Toscana da domenica zona arancione"

  • Nuovo Dpcm, più libertà per gli spostamenti tra comuni: le proposte dalla Toscana

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Dpcm Natale 2020, il decreto legge che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Comune di Pisa: nuovi bandi per assumere un falegname, un elettricista e un agronomo

  • Nuovo Dpcm, Conte: "Costretti a ulteriori restrizioni per evitare terza ondata"

Torna su
PisaToday è in caricamento